Scoperta una nuova emoglobina all'ospedale di Treviso: si chiama Sile

Giuseppina Barberio, scopritrice della nuova variante di emoglobina, battezzata
TREVISO - Scoperta una nuova emoglobina all'Ospedale Ca' Foncello di Treviso. Si tratta di una variante che è stata riscontrata nel corso dell'attività diagnostica ed è stata chiamata Emoglobina Sile. È già stata confermata dal laboratorio di genetica umana del Galliera di Genova e riconosciuta a livello mondiale con la registrazione negli Stati Uniti nel database presso il Boston University Medical Center. Artefice della scoperta è la dottoressa Giuseppina Barberio - che già otto anni fa firmò quella dell'Emoglobina Treviso - della Medicina di Laboratorio, diretta dal dr. Livio Caberlotto. La nuova variante è già stata portata a conoscenza della comunità scientifica internazionale.

«L'importanza della scoperta nasce dalla caratteristica della variante - sottolinea il dr. Caberlotto - si presenta, infatti, "silente", ma in associazione ad altri difetti può indurre errori diagnostici. La scoperta di tale difetto emoglobinico si deve alla dottoressa Barberio che dirige il settore delle emoglobinopatie del laboratorio».

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 6 Dicembre 2017, 15:21






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Scoperta una nuova emoglobina all'ospedale di Treviso: si chiama Sile
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti