Alunno rimproverato a scuola: i genitori aggrediscono il professore

PER APPROFONDIRE: aggredito, genitore, paese, professore, scuola, treviso
LA PATTUGLIA DEI CARABINIERI INTERVENUTI STAMATTINA ALLE MEDIE CASTELLER DI PAESE

di A.B.

PAESE - Un rimprovero al figlio durante le lezioni, e i genitori che chiedono un incontro con l'insegnante e lo aggrediscono. Sono dovuti intervenire i carabinieri oggi, 23 dicembre, alle 10 del mattino, all'istituto comprensivo delle scuole medie di Paese. Durante un incontro tra i genitori dell'alunno, a quanto pare poco disciplinato e per questo redarguito nei giorni scorsi, e uno dei professori, il papà del ragazzo ha preso a spintoni e colpito con un ceffone il docente. La situazione ha rischiato di degenerare e i presenti hanno subito chiesto l'intervento dei carabinieri, sopraggiunti con due pattuglie, e del 118 (anche se non c'è stata necessità di un trasporto in ospedale). I papà manesco però, nel frattempo se n'era andato. Il professore si è riservato di presentare querela di parte. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 23 Dicembre 2017, 14:07






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Alunno rimproverato a scuola: i genitori aggrediscono il professore
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 77 commenti presenti
2017-12-24 13:07:12
Vedo che in molti considerano che i vecchi metodi funzionavano assai meglio dei sessantottini, cosa aspettiamo a far riformare le leggi suicide e ritornarci?
2017-12-24 13:45:04
Purtroppo siamo arrivati al punto del non ritorno... se usi i metodi di una volta passi per fascista...
2017-12-24 13:05:58
singani, ed il professore non può nemmeno querelarli. ne va della sua incolumità fisica perchè sappiamo tutti chi sono e come si comportano. ed anche se vince la causa, del che dubito fortemente, cosa ci guadagna?
2017-12-24 10:11:57
Qui si parla di bocciature ed espulsioni, forse ci si dimentica che l'agressione fisica è stata da parte dei genitori. Da ex insegnante, nonostante la contrarietà del preside che spesso per ignavia si mette dalla parte di genitori e alunni, senza sè e senza ma avrei sporto querela. L'alunno verrà poi giudicato per il suo profitto e per il suo comportamento.
2017-12-24 09:53:23
I carabinieri? E gli altri genitori? A guardare? Un paese civile si fonda sugli individui che fanno rispettare la legge non sulle forze dell'ordine!