Razzismo al centro anziani, volontaria nel mirino: «Spero che i neri ti violentino»

Il centro anziani nel quale è avvenuto l'episodio di razzismo

di Paolo Calia

TREVISO -  Insulti razzisti, epiteti irripetibili fino a una frase che augura a una giovane volontaria di rimanere vittima di violenze sessuali. Tutto questo capita nel centro anziani di via Castello d’Amore a Treviso dove, da questa estate, si sta cercando di creare una complicatissima convivenza tra i ragazzi di colore, tutti migranti che hanno ottenuto lo status di profughi, iscritti al corso per panettieri organizzato dall’associazione Open Resources e gli anziani del centro.

Martedì la situazione è precipitata. Una signora del gruppo anziani, infastidita per la presenza in cucina dei cinque ragazzi del corso accompagnati da due volontari e un panettiere, ha prima insultato i giovani e poi litigato con una delle due volontarie, Marta Cassano, che l’ha accusata di essere razzista. Al che l’anziana ha rivolto un pesante insulto a sfondo sessuale. Questa volta, dopo aver ribattuto a tono, la giovane ha deciso di non lasciare correre ma di sporgere denuncia ai carabinieri per minacce e istigazione all’odio razziale. E il corso ieri è stato momentaneamente sospeso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 23 Novembre 2017, 06:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Razzismo al centro anziani, volontaria nel mirino: «Spero che i neri ti violentino»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 81 commenti presenti
2017-11-25 00:04:06
Paolo Calia, definire la presidente della associazione "una volontaria" mi pare farle un torto...capisco che è un annuncio politico ma almeno pane al pane
2017-11-24 21:03:12
incredibile che il gazzettino non abia fatto passare il mio commento sui collegamenti politici ed economici della nominata Dottoressa CASSANO. Davvero incredibile in una società leale ed aperta. Allora invito gli utenti a cercare su web CASSANO Marta, Jacopo, CHAIBI. Così magari è più chiaro chi e cosa "difendeva" la Cassano dalla "razzista" signora anziana.
2017-11-24 12:42:00
Logica conseguenza di una politica leghista basata solo sull'odio verso gli extracomunitari poveri.... già, perchè nessuno se la prende con Nainggolan o Pogba...
2017-11-23 21:23:34
... non sono poche le donne italiane che fanno la fila dietro agli hotel dove le risorse come novelli gladiatori ritemprano ( e ritemprano ) il corpo e lo spirito tra wi fi e afrodisiaci piatti etnici. ma questo la signora dall'alto della sua età ed educazione non lo sa..
2017-11-23 21:03:15
Solidarietà alla signora anziana italiana che deve convivere con gli invasori islamoafroasiatici e i traditori delle coop rosse. #Italiaagliitaliani