Il piccolo Mr Frog: raccolta ​di fondi per salvargli la vita

PER APPROFONDIRE: cane, oipa, raccolta fondi
Il piccolo Mr Frog: raccolta  di fondi per salvargli la vita

di Mauro Favaro

CONEGLIANO - La rincorsa per salvare la vita a Mister Frog è ormai ultimata. L'Oipa aveva lanciato una raccolta di fondi per pagare le cure al cagnolino, un meticcio recuperato nei giorni scorsi gravemente denutrito in una casa di Parè di Conegliano. Come se non bastasse, in seguito è stato colpito da gravi episodi di epilessia convulsiva che hanno rischiato di farlo morire soffocato. L'obiettivo dell'associazione era mettere assieme 1.200 euro. Per riuscirci è stata aperta una raccolta di fondi attraverso la pagina Facebook Un aiuto per Mr. Frog. E in un paio di giorni, dopo l'appello rilanciato dal Gazzettino, si è già arrivati a 1.012 euro. I soldi servono per pagare le cure veterinarie: 600 euro per la visite, gli accertamenti e la degenza, più altri 600 euro per la risonanza magnetica. Un tesoretto a cui i volontari faticavano a far fronte. Ecco perché hanno chiesto l'aiuto di tutti attraverso l'appello lanciato sul social. «Abbiamo avuto un riscontro incredibile e stiamo raccogliendo i fondi necessari», conferma Mara Canzian, referente dell'Oipa di Treviso. A breve potrebbe anche essere organizzato un evento per raccogliere i soldi che mancano. Poi Mister Frog potrà essere curato a dovere. Oggi si trova nella casa di una coppia di volontari nella zona di Pieve di Soligo. È costantemente monitorato per scongiurare il rischio di altri arresti respiratori dovuti agli attacchi epilettici. La speranza è che tra un po' non serva più.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 1 Luglio 2018, 12:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il piccolo Mr Frog: raccolta ​di fondi per salvargli la vita
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-07-02 19:52:42
Un medico dovrebbe operare senza pensare ai costi, loro salvano la vita a tutti, anche se non pagano tasse.... Naturalmente nn e' rivolto al cane
2018-07-02 11:48:12
Si cerca di salvargli la via. Come più sotto in sezione animali (Imbottiti di farmaci e maltrattati: è il traffico-choc dei cagnolini).Domanda e offerta. // « Destinati al mercato illegale, vengono introdotti clandestinamente in Italia,un vero business con numeri significativi»…credo di averla già sentita. Meglio i dudu de noaltri. Mandateli a casa loro. Francesco e company cosa dicono. Adottateli, non comprateli. Il mondo è già fin troppo sovrappopolato. Con che cosa li sfamiamo, ci pagheranno la pensione? Ammassati in cassoni di legno. Privi di microchip per l'identificazione e spesso imbottiti di farmaci per farli sembrare in salute. Se qualcuno poi muore la colpa è della domanda italiana e sembra che la religione non centri. E portateli in Vaticano, che sono doni foresti del Signore.
2018-07-02 08:01:06
queste raccolte fondi sono ipocrite .... dietro ai costi ci sono medici (o veterinari in questo caso) o strutture private o pubbliche che chiedono la parcella piena mentre gli altri si devono autotassare per pagare un soggetto privato o pubblico che invece ci lucra...!!! perchè non offrono loro cure gratis ai bisognosi?
2018-07-02 17:04:21
Ma scusi, lei quando lavora non si fa pagare? Vive di aria? Ma si rende conto delle pifferate che ha scritto?