Restauro del Ponte: si allunga l'attesa la consegna slitta a Natale

PER APPROFONDIRE: ponte, pontedellapriula, restauro
Il cantiere di Ponte della Priula

di Fulvio Fioretti

PONTE DELLA PRIULA - A poco meno di un anno dalla consegna dei lavori di restauro conservativo, consolidamento fondazionale ed adeguamento dimensionale del ponte monumentale sul Piave a Ponte della Prula, all’Ati Carena spa – Giugliano Costruzioni metalliche srl, con un contratto d’appalto vicino complessivamente ai 10 milioni di euro, lo stop forzato di tre mesi ha decisamente allungato i tempi. Erano previsti in un primo momento 520 giorni. Ma dopo le prime attività propedeutiche alle lavorazioni sul ponte in sicurezza come la bonifica bellica, la grana degli esposti e delle proteste di privati e associazioni, come il Comitato Imprenditori Piave 2000 avevano portato alla scoperta della mancanza di una autorizzazione di tipo ambientale. Per cui l’Anas, responsabile del cantiere e dell’intervento che interessa la statale 13 Pontebbana, si è vista costretta alla sospensione dei lavori e l’aggiornamento del cronoprogramma. Nemmeno adesso in realtà, come filtra dagli uffici romani dell’ente, è possibile stabilire se non in via di massima, la tempistica degli step progressivi dell’intervento. Supereranno alla fine i 600 giorni, tenendo conto che la fase di bonifica bellica e ritrovo reperti non è conclusa; venerdì nell’alveo del Piave durante gli scavi per la viabilità alternativa sono stati trovati un grosso proietto e alcune bombe a mano. Serviranno 6-7 mesi per il restauro vero e proprio: è ipotizzabile che finisca entro fine anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 11 Febbraio 2018, 06:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Restauro del Ponte: si allunga l'attesa la consegna slitta a Natale
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-02-14 22:47:57
Conviene costruirlo nuovo,ci sono materiali e tecnologie più performanti, la vecchia struttura manterrà gli stessi problemi e limiti strutturali.
2018-02-12 14:00:49
Peggio della salerno reggio calabria...hahahahaahahahahahahahaahahahahaha....ciao enrico..ciao.
2018-02-11 20:40:51
ma perché non farne direttamente uno nuovo?? quel rudere non ha nulla di storico né di artisticamente apprezzabile, mica stiamo parlando di ponte Sant'Angelo o ponte Milvio a Roma, santo cielo!
2018-02-11 14:07:16
il paese di paperino... incapaci di guardare avanti... di capire il futuro
2018-02-11 12:31:00
Un disagio, perchè i ponti sul Piave in quella zona non sono molti.