L'orologio della torre sempre in ritardo: aggiustarlo costa troppo

PER APPROFONDIRE: castelfranco, orologio, ritardo, treviso
Castelfranco, la torre dell'orologio

di Maria Chiara Pellizzari

CASTELFRANCO - Si rischia di arrivare in ritardo all'appuntamento di oltre 20 minuti guardando l'orario indicato dalla torre civica, detta anche torre dell'Orologio. È infatti rimasto indietro il meccanismo dello storico orologio, osservando il quadrante che si affaccia nel centro storico in via Francesco Maria Preti, mentre sul lato di piazzetta XXIV Maggio l'orologio segna l'orario esatto. La torre dell'Orologio è l'unica porzione della cinta muraria restaurata di recente, con un intervento completato alla fine del 2012, che ha interessato anche l'orologio. I lavori erano costati oltre 600mila euro, di cui 400mila euro finanziati dal Comune e 200mila stanziati dalla Regione. «Il meccanismo dell'orologio necessita di continui interventi di regolazione» spiegano dal Comune. Il problema è già stato affrontato dall'amministrazione, ma non è ad oggi stato risolto in via definitiva. Al Comune era infatti arrivata una proposta per l'installazione di un sistema in grado di garantire l'autoregolazione del meccanismo dell'orologio, ma l'investimento era stato ritenuto troppo oneroso...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 11 Gennaio 2017, 13:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'orologio della torre sempre in ritardo: aggiustarlo costa troppo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-01-11 19:18:21
Ma, in questi casi, perchè non ricorrere ad una "misurata" pubblicità: un orologiaio che provveda alla manutenzione e la sua opera riconosciuta tramite una targa di misura dignitosa apposta alla base dell'edificio. Perchè no?