Venerdì 30 Novembre 2018, 20:49

Sciopero a scuola: papà se la prende con ​la maestra e le dà della prostituta

PER APPROFONDIRE: insulti, maestra, sciopero, scuola, treviso
Sciopero a scuola: papà se la prende  con ​la maestra e le dà della prostituta

di Mauro Favaro

TREVISO - Ha scoperto solo pochi istanti prima dell’inizio delle lezioni che suo figlio sarebbe uscito un’ora prima a causa di uno sciopero. E non ha trovato di meglio che prendersela con la maestra, chiamandola per nome, urlandole contro insulti di ogni tipo e dandole della prostituta proprio davanti ai cancelli della scuola, in mezzo a decine di bambini che stavano entrando nelle loro classi. Ha dell’incredibile quanto accaduto ieri mattina in un’elementare di Treviso, poco distante dalle mura. 

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sciopero a scuola: papà se la prende con ​la maestra e le dà della prostituta
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 48 commenti presenti
2018-12-02 13:44:36
Questo cavernicolodi genitore non puo' passarlla liscia. Bisogna reintrodurre il reato di oltraggio. Reato abolito dai santerelloni del PD, buoni quelli. Sgarbi la finirebbe di fare turpiloquio un tv anche in fascia protetta e andrebbe in galera a pane ed acqua. Finalmente. Non vedo l'ora.
2018-12-02 06:27:00
Basterebbe che per legge, l'adesione ad uno sciopero scolastico venisse comunicata il giorno prima alla dirigenza.Ora si puo'far e ma a dicrezionedeidocenti.Certi si riservano di comunicarloentro le 7.55 del giorno stesso.Poi magari hanno solo bucato una gomma per dtrada ..Anzi , dovrebbero tuttipresentarsi per quell'ora , anche quantiinizierebberopiu' tardi..insomma...attualmente e' uan situazione difficile da gestire inpochiminuti , ed i genitori nonhannomododi organizzarsi per eventuali rientri anticipati. Avolte si risolve tenendo i fanciulli non prelevati a scuola sotto sorveglianza e non facendo alcuna lezione.Ma anche conquest aprassi la situazione si ingarbuglia con denunce per crumiraggio.Poi ogni volta che una dellenumerose sigle proclama uno sciopero...si deve attivare la comunicazione preventiva alle famiglie di una situazione ipotetica.Se poi un genitore tiene a casa i figli in seguito alla comunicazione, e lo sciopero non ha adesioni,l'alunno viene considerato assente ingiustificato? Il Genitore deve inventarsi escamotage fasulli invece di "sciopero docenti annunciato"?A lezione si affrontano nuovi argomenti e resta in arretrato??Nella contrattazione certi particolari sfumati nel vago dovrebebro essere precisati.
2018-12-02 04:46:12
Questi genitori incavolati sono le stesse persone che non leggono e non firmano mai le circolari pubblicate nei siti delle scuole e dettate nel libretto scolastico dei figli con giorni di anticipo prima di ogni sciopero. Sono gli stessi che non vedono gli inviti ai colloqui e le valutazione dei ragazzi' perchè "loro lavorano" e non hanno tempo per stare dietro ai poveri figli che hanno generato.
2018-12-02 12:18:46
Tutto vero al 1000 % ... e alle riunioni dei genitori non ci sono mai a qualsiasi orario e in qualsiasi giorno tu le organizzi .... e se ( cado realmente accaduto) viene comunicato loro che il telefono del figlio è stato " confiscato" e lo possono ritirare loro stessi in direzione.... Non vanno a ritirarli ma il giorno dopo il figlio ha un cellulare nuovo di stecca ...
2018-12-01 23:37:10
Mi gioco la pensione di dicembre che il prode papà ha discendenze borboniche