Paura durante la passeggiata sul Grappa: «Siamo partiti in quattro ora siamo solo in due»

PER APPROFONDIRE: dispersi, figlio, montagna, monte grappa, padre
Paura durante la passeggiata sul Grappa: «Siamo partiti in quattro ora siamo solo in due»
CRESPANO - Allarme sul Grappa. Pomeriggio di paura per personale del servizio d'emergenza 118 di Crespano e Soccorso alpino della Pedemontana che, hanno dovuto penare per oltre 4 ore, finché sono riusciti a individuare due giovani che si erano persi sul sentiero 253. La richiesta d'aiuto poco prima delle 3. Un 50enne ha telefonato al 118. «Siamo venuti a fare una passeggiata sul Grappa - ha attaccato -. Siamo partiti in quattro ora siamo solo in due. Ci siamo persi di vista e non riusciamo più a trovarli». Immediatamente si è messa in moto la macchina del 118 e del Soccorso alpino. Il 50enne era partito con il figlio 20enne e due coetanei. Arrivati in alto hanno deciso di dividersi, ma dopo qualche ora non riuscendo a ritrovarsi è scattata la richiesta di aiuto. I due dispersi sono stati ritrovati dopo quattro ore di ricerche quando ormai stavano calando le tenebre sul Grappa. «Avevano raggiunto una zona innevata, dove il paesaggio è all'apparenza tutto uguale. Hanno provato a tornare verso valle, ma senza punti di riferimento non riuscivano a trovare la strada. Erano depressi e infreddoliti perché avevano affrontato l'escursione - concludono i soccorritori - con un abbigliamento inadeguato a una zona innevata». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 12 Marzo 2018, 05:04






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Paura durante la passeggiata sul Grappa: «Siamo partiti in quattro ora siamo solo in due»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2018-03-13 11:45:44
Bravo papà....forse un po' della tarda!
2018-03-13 09:29:47
Vorrei tanto sapere il 253 che sentiero è... C'è il 153 che va da Valle San Liberale verso la Vedetta, o il 953, che parte da Santa Felicita e arriva a Camposolagna...
2018-03-12 20:32:08
Stamattina si è anche schiarito sul Grappa ma oggi era tutto nuvoloso e scuro. Questi si sono trovati in mezzo al maltempo e con la neve. Facilissimo perdere i punti di riferimento. A prendere alla leggera le cose ci si fa male anche a fare cose apparentemente facili.
2018-03-12 20:29:08
Molti anni fa nella zona della Vedetta dell'Archeson ero andato in escursione con un mio fratello. Ad un certo punto c'era una nebbia da tagliare con il coltello. Mio fratello se la faceva sotto, io che non ero mai stato in quella zona no. Gli ho detto se andiamo dritti ci troviamo alla chiesetta votiva che si trova in cima all'Archeson e così successe. Trovare poi la strada d'arroccamento...una cosa elementare. Prima ancora di conoscere i luoghi bisogna esaminare le carte topografiche, guardare immagini dei posti sia su libri che sul computer e poi infine avere come ho io un buon senso dell'orientamento. Mia moglie dice che sono peggio di un colombo che so orientarmi anche in posti dove non sono mai stato. Quando viaggiamo fa sempre guidare me!
2018-03-12 22:59:32
Buon per te. Peccato che il tuo senso d'orientamento non sia una dote di natura che ognuno può vantare di avere, altrimenti non capiterebbero questi incidenti. E poi puoi esserti precedentemente informato sul terreno fin che vuoi, ma quando il paesaggio cambia per improvvise variazioni climatiche, può mettere in difficoltà anche il più esperto, anzi, l'esperto direbbe: meglio non andare finchè il tempo non migliora.