Venerdì 18 Gennaio 2019, 22:26

Registra compagni e prof col cellulare in aula: la punizione per lo studente è esemplare

PER APPROFONDIRE: cellulare. vietato, punizione, scuola
I ragazzi della regazione del blog “Paroe in saor” durante una riunione nella sede della coop Solidarietà

di Mauro Favaro

E' stato sospeso da scuola per aver registrato un video in classe con il proprio smartphone immortalando professori e compagni. Non per qualche necessità, ma solamente per prenderli poi in giro condividendo le immagini sulle chat di gruppo e sui social network. Il protagonista del fattaccio è un alunno delle medie Coletti di San Liberale. Poco prima di Natale ha portato a scuola il telefonino, in barba al divieto, e ha iniziato a registrare alcuni video di nascosto mentre era in classe. I professori, però, si sono accorti che c’era qualcosa che non quadrava. L’hanno scoperto. E a quel punto, come prevede il regolamento, è scattata la sospensione, che può andare da uno a dieci giorni, in base al tipo di infrazione.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Registra compagni e prof col cellulare in aula: la punizione per lo studente è esemplare
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2019-01-22 10:52:39
Tempi che cambiano. Se un istituto dava indicazioni solitamente I genitori le facevano rispettare alla lettera. L'istituto aveva dato le informazioni ma queste sono stae sottovalutate. Non c'e' altro da dire
2019-01-19 17:17:43
Ma una volta le sanzioni non erano a carico dei genitori fino ai 18 anni?
2019-01-19 15:08:15
Le lezioni registrate ci sono pure sul web..basta cercarle usando le giuste domande o chiavi..a volte sono meglio ,a volte peggio ,di quelle viste dal vivo.
2019-01-19 11:53:09
E' ora di finirla con questi social. Se i ragazzini non sono in grado di gestirsi i genitori devono averne la responsabilità.
2019-01-19 09:14:08
sicchè alla fin fine si è fatto pure qualche giorno di vacanza. io l'avrei tenuto in classe e nel pomeriggio l'avrei mandato a godersela.