Il re dell'orto senza "doping": vince il concorso con una zucca di 72 chili

Le zucche di Primo

di Gabriele Zanchin

CASTELLO DI GODEGO - Ecco il re delle zucche senza doping. Ad avere questo titolo nella Castellana è Primo Piotto pensionato di Castello di Godego, coltivatore di zucche per passione e ispirazione. Infatti lui già pittore edile e pure artista ha conosciuto l'affascinante mondo delle zucche quasi per caso e cioè coltivando gli ortaggi nel suo orto. Ora la sua passione è quella di fare zucche giganti al punto che sta sbancando i mercatini di tutta la zona con il suo camioncino da lavoro. «Ma attenzione - spiega serio  - le mie  non sono pompate. Certi agricoltori coltivano le zucche anche con prodotti addittivi particolari ma a me  non interessa».

E a Tezze sul Brenta (Vi) ha vinto  il concorso  con zucche che vanno dai 72 ai 50 kg di peso naturali. 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 19 Ottobre 2017, 05:01






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il re dell'orto senza "doping": vince il concorso con una zucca di 72 chili
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-10-19 20:52:00
... zucca ci cova.. il bello del doping è che a volte non si vede e comunque si è bravi a nasconderlo.. comunque sia le zucche migliori sono quelle piccole ed un po " sofferenti " in quanto su terreni poveri ma ricchi di profumi..