Mercoledì 30 Gennaio 2019, 09:27

«Troppi bamboccioni che mandano
mamma e papà perfino alla Cgil»

PER APPROFONDIRE: bamboccioni, cgil, lavoro, nicola atalmi, treviso
Nicola Atalmi

di Paolo Calia

TREVISO - «Fuori dal mio ufficio ora metto un cartello Non si effettua ricevimento genitori. Ogni giorno arrivano mamme e papà per figli lavoratori ampiamente maggiorenni». Nicola Atalmi, dirigente della Cgil trevigiana e segretario provinciale della Sl-Cgil, non ne può più. Già la trattativa sindacale è delicata per definizione, ma difendere i diritti di lavoratori che mandano alla trattativa mamma e papà non è proprio possibile. E quindi ieri, sul suo profilo Facebook, ha pubblicato un eloquente messaggio: i genitori se ne stiano a casa. Insomma: altro che bamboccioni. Qui la faccenda si fa sempre più grave. Atalmi non nasconde il proprio stupore, misto a rabbia e amarezza, nel vedere che tanti ragazzi continuano a rifugiarsi sotto l'ala protettrice dei genitori anche quando dovrebbero essere sufficientemente attrezzati per cavarsela da soli. Perché se è comprensibile che mamma e papà si prendano cura dei propri pargoli quando sono a scuola, diventa assurdo che continuino a farlo anche quando si tratta di contratti di lavoro e diritti da difendere. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Troppi bamboccioni che mandano
mamma e papà perfino alla Cgil»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 51 commenti presenti
2019-02-02 09:49:26
Ma perché si erge a paladino della società? Esiste la delega, se figli maggiorenni la danno ai genitori, più preparati ad affrontare un colloquio su vertenze di lavoro ecc., perché magari lavorano e non possono permettersi di prendere mezza giornata di ferie per andare ai sindacati, cosa c'è di male? O forse il sig. Atalmi ha necessità ogni tanto di comparire sui giornali?
2019-02-01 11:07:56
Ora il sig. Faleschini ha una fiducia spesso mal riposta negli avvocati, che non sono dei benefattori e si fanno ben pagare. E' sicuramente vero che se si ha una questione tale da necessitare un avvocato, è meglio pagarselo da se'. Ma fortunatamente la maggior parte delle vertenze non hanno bisogno di un legale.
2019-02-01 08:32:10
Caro sig. Atalmi prima di "lavarti la bocca degli altri" guarda all'interno del tuo sindacato dove albergano personaggi impreparati e avvocati disonesti.
2019-02-01 08:29:58
Ho avuto modo di andare dai sindacati una volta; aria di supponenza, fretta nel concludere (perchè ci sono anche gli altri) e alla fine non ho capito nulla. Cari lettori se avete un problema di lavoro meglio rivolgersi ad un avvocato, lui concluderà prima e vi darà assistenza migliore .Ho provato una volta l'avvocato della CGIL : in corso di causa l'avvocato ha capito di aver sbagliato il ricorso e improvvisamente ha rimesso il mandato dandosela a gambe e lasciandomi nei guai. Sono questi i bravi avvocati della CGIL sig. Atalmi ?
2019-01-31 09:41:19
A me è capitato di dovermi recare per conto di mia figlia all'Agenzia delle Entrate, qui in Italia si presume molto spesso che in un ufficio si può sempre mandare al posto tuo un parente, magari pensionato.