Animalisti scatenati davanti casa
dell'uomo che uccise il gatto

La protesta degli animalisti
Gli hanno gridato di tutto, da "assassino" a "vergognati", per protestare così contro il responsabile della barbara uccisione a bastonate di un gatto. Una trentina di animalisti si sono infatti presentati oggi pomeriggio di fronte alla villetta di Caonada di Montebelluna, gridando praticamente di tutto contro l'uomo. Il quale, però, aveva pensato bene di lasciare la villetta e andarsene con la famiglia. Di fronte alle imposte sprangate anche una decina di carabinieri pronti a intervenire. La protesta è proseguita per un paio d'ore, con qualche disappunto da parte dei vicini. Alla fine il rompete le righe, con la promessa di ritrovarsi domenica prossima al Palio di Feltre.



Dettagli e approfondimenti sul Gazzettino di Treviso in edicola domani lunedì 28 luglio

Domenica 27 Luglio 2014, 17:47






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Animalisti scatenati davanti casa
dell'uomo che uccise il gatto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 45 commenti presenti
2014-07-29 22:21:17
Schifata è triste che ci siano persone che danno contro gli animalisti, in alcuni casi posso anche capire, in questo no, inutile paragonare questo cattivo gesto con altri, non si può purtroppo fermare tutto, si può fare qualcosa solo nel proprio piccolo. La cosa che mi sconvolge non sono di certo i manifestanti, ma il fatto che un uomo abbia ucciso un povero animale senza alcun motivo. L\'essere umano è prepotente e per questo il mondo degenera sempre di più, dove dovrebbero vivere gli animali? Se si ha un giardino si presumi si ami la natura, le piante e gli animali. Non si accettano più animali nei giardini e neanche in strada, dove dovrebbero stare?
2014-07-29 12:14:16
se lo merita. Vediamo se ha il coraggio di andar fuori di casa adesso... di uccidere un animale indifeso si però.. di questi personaggi ce ne sono troppi.. ha fatto bene a fare il video il sui vicino e a pubblicare i suoi dati. Chi sbaglia paga poteva pensare alle conseguenze. Io la penso così e non cambio idea.
2014-07-28 19:53:02
tutti gli animali hanno pari diritti di fronte alla vita, a meno che non s\'intenda l\'esistenza di vite diverse tutti gli animali nascono uguali davanti alla vita e hanno gli stessi diritti all\'esistenza ( dichiarazione universale dei diritti dell\'animale . art. 1). come la mettiamo con mosche, zanzare, scarafaggi, formiche, vespe, calabroni e tutto quel mondo animale minore definito fastidioso, quando va bene, nocivo o ripugnate quando va.....meno bene continuamente e scientificamente massacrato solo per il fatto d\'esistere...e di non essere carino e\\o di scodinzolare sottomesso ...all\'ometto di turno....tanto amico degli animali. essere incoerenti ci spiazza, c\'incrimina alla ragione e ci degrada irrimediabilmente al nostro ruolo tanto che ogni dibattere si propone quale inutile momento di confronto disintellettuale non solo per il presente ma anche per il futuro. attendesi risposte. grazie.
2014-07-28 16:50:10
mi vien da ridere Questi manifestanti per la parità dei diritti degli animali ora vadano a manifestare davanti ai loro comuni che piazzano trappole per ratti. Che pagliacciate assurde. Kamunista, la tua frase \"ci sono le persone che dicono di amare gli animali solo perché non sanno vivere in pace con altre persone\" rende bene l\'idea della psicologia di certa gente fanatica. C.Darwin, il vecchio più che un verme ha dimostrato un comportamento già presente in natura difendendo la sua proprietà da chi la danneggia/invade.
2014-07-28 16:07:16
Commento inviato il 2014-07-28 alle 11:38:53 da adribe mi piace moltissimo la precisazione \"non importa se italiano o straniero\".