Giovedì 15 Novembre 2018, 00:00

Tentata concussione ai danni di Residenza S.Anna: medico condannato

PER APPROFONDIRE: concussione, condanna, stefano romagnoli
La residenza Sant'Anna a Villadose
ROVIGO - È stato fino allo scorso agosto il responsabile dell'Unità operativa complessa dell'Assistenza primaria dell'Ulss 5, l'articolazione dell'Ulss che si occupa della continuità assistenziale dei pazienti fragili, dell'assistenza domiciliare e del coordinamento delle strutture residenziali convenzionate. Ieri l'ex dirigente medico Stefano Romagnoli, ferrarese, 66 anni, in pensione da tre mesi, è stato riconosciuto colpevole di tentata concussione e condannato a 2 anni e 8 mesi. Tutto ha origine da una denuncia presentata ormai quattro anni fa da un manager dalla Residenza Anni Azzurri Sant'Anna di Villadose, secondo il quale il dirigente dell'allora Ulss 18 non avrebbe fornito i presidi medici per l'assistenza domiciliare integrata e lo avrebbe indotto a stipulare una consulenza privata, da circa 1.500 euro al mese, perché questa avrebbe facilitato l'ottenimento dei materiali sanitari che la struttura, essendo convenzionata, avrebbe comunque dovuto ricevere in ogni caso.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tentata concussione ai danni di Residenza S.Anna: medico condannato
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti