Sit-in di protesta degli animalisti contro l'azienda di pellicce

PER APPROFONDIRE: sit-in, villadose, visoni
Sit-in di protesta degli animalisti contro l'azienda di pellicce
VILLADOSE - (M.Bel.) Sit in di protesta animalista ieri pomeriggio a Villadose contro l'allevamento di visoni: ad organizzarlo l'associazione "100% Animalisti", che ha portato davanti all'azienda che produce pellicce una ventina di persone. La manifestazione pacifica è proseguita tra slogan e fumogeni per un paio d'ore alla presenza delle forze dell'ordine.

La protesta era rivolta non solo all'azienda, ma anche al sindaco Gino Alessio, che il mese scorso ha ribadito l'impossibilità per il Comune di Villadose di bloccare l'allevamento. Nessun esponente dell'amministrazione comunale di Villadose si è presentato ieri pomeriggio per parlare con i manifestanti. A guidare la protesta Paolo Mocavero, leader di 100% Animalisti e attivista noto a livello nazionale, il tutto sotto l'occhio vigile delle forze dell'ordin e condotto anche con fumogeni. Prima di Natale erano state depositate 200 firme, in Comune, contro l'allevamento di visoni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 19 Marzo 2017, 14:27






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sit-in di protesta degli animalisti contro l'azienda di pellicce
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-03-21 16:28:40
@ nibbio reale di commenti insulsi ne ho letti, il tuo li supera tutti, complimenti
2017-03-20 21:52:05
... strumentalizzazione degli animali. la peggior forma di maltrattamento..
2017-03-20 07:46:11
Bravi, queste sono le manifestazioni che tutti vogliono vedere e che condividono, bravi, avanti così. Ciao enrico.
2017-03-20 05:23:57
I posti di lavoro persi a carico dell'Associazione?L'abbigliamento plasticoso low cost ormai se lo sono accapparrato le industrie asiatiche.STyled in Italy...ma dura poco e odora molto di chimica.Se qualcosa tiene ancora, e' il settore Lusso.La lana di Cahemire, merino o pecora Sarda e' concessa, o e' tabu' pure quella?