Giovedì 19 Luglio 2018, 22:42

Il marito la insegue e la picchia a due passi dai binari: si rifugia nell'edicola

L'edicola della stazione di Rovigo

di Francesco Campi

ROVIGO -  «Lei era per terra che piangeva e lui le si accaniva sopra con calci e pugni, come un animale. Ho provato a spostarlo, ma era una furia. A ripensarci mi viene ancora la pelle d’oca». Testimone suo malgrado della violenta aggressione di un uomo nei confronti di una donna è stata la giovane titolare che con la sua edicola rappresenta un vero e proprio presidio in stazione a Rovigo.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il marito la insegue e la picchia a due passi dai binari: si rifugia nell'edicola
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2018-07-21 03:03:34
Esempio classico di come le risorse rispettano le donne. Eppure °dobbiamo accoglierli tutti° ........secondo compagni e preti.....povera Italia
2018-07-20 20:32:41
ma perchè non scrivete nome e cognome di questa bestia.la gente del posto deve sapere nel caso se lotrovasse di fronte come deve comportarsi.eh
2018-07-23 10:51:41
nome e cognome? mica ce li ha scritti sulla fronte, una bella "foto"(una immagine vale piu' di 100 parole)
2018-07-20 18:19:31
Citta che vai..risorse che trovi! A migliaia purtroppo..duemila anni di civilta' buttati nella spazzatura grazie ai compagni ed ai preti..
2018-07-20 19:25:40
Parole sante...