Mercoledì 11 Luglio 2018, 12:32

«Avevo paura della multa, sono vivo grazie all'autovelox»

PER APPROFONDIRE: alberto amà, autovelox, rovigo
«Avevo paura della multa, sono  vivo grazie all'autovelox»

di Marina Lucchin

LO SCHIANTO - «Sono vivo solo perché ho rallentato in vista dell'autovelox che impone i 70 chilometri all'ora. L'ho odiato tanto quell'aggeggio quando l'hanno installato perché ho preso un paio di multe. Ma mi sono reso conto che se fossi andato più veloce, non sarei qui a raccontare quest'esperienza terribile, dalla quale ne sono uscito sulle mie gambe». A parlare è Alberto Amà, il 41enne polesano che era al volante della Hyundai Tucson coinvolta nel frontale causato da Angelo Gallocchio, il 90enne che il 29 giugno alle 15 aveva imboccato la tangenziale sud contromano e che è morto ieri dopo una decina di giorni di agonia in soepdale a Padova.
Amà è uno sportivo molto noto nella sua Adria, un ironman del gruppo sportivo Rhodigium Triathlon. Lavora in un'azienda in corso Stati Uniti a Padova e ammette di aver pestato spesso sull'acceleratore in passato lungo la tangenziale, che percorre quasi quotidianamente. Mai avrei fatto i 70 chilometri all'ora se non fosse stato per l'autovelox. Con il senno di poi, ora posso dire che grazie a Dio sono stato obbligato a rallentare. Se fossi andato più veloce, probabilmente sarei morto».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Avevo paura della multa, sono vivo grazie all'autovelox»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-07-12 23:07:38
Che belle le favole per i gonzi ...
2018-07-11 13:47:33
meno male uno che oltre che con le parole dimostra con i fatti che rispettando il codice è difficile morire. motociclisti, tenetelo presente.
2018-07-11 13:23:38
mai avresti fatto i 70 km/h? ti sembrano cose da dire? i limiti vanno rispettati sempre e comunque anche se non ci sono gli autovelox! o pensi che dove non c'e' autovelox non c'e' rischio di trovare uno contro mano?