Raccolta differenziata spinta: parte la rivoluzione in città

Raccolta differenziata spinta: parte la rivoluzione in città

di ​Francesco Campi

ROVIGO - Dopo la guerra, la rivoluzione: sui rifiuti le frazioni di Rovigo si apprestano a passare alla raccolta differenziata spinta. Che, per qualcuno, è già arrivata nella cassetta delle lettere, con l'avviso del grande cambiamento ormai alle porte. I cassonetti, tranne che a Borsea e a Rovigo centro storico, al momento fuori da ogni modifica, spariranno gradualmente, mentre casa per casa circa settemila utenze domestiche per un bacino di quasi 16mila abitanti, a partire da metà settembre, verranno consegnati quattro bidoni carrellati, ovvero con le ruote in plastica, da 120 litri, e un bidoncino, oltre a grandi sacchi blu e al calendario della raccolta dei diversi tipi di rifiuti: nel bidone bianco andrà la carta, in quello verde solo il vetro, mentre plastica e lattine andranno messe a parte, nei sacchi blu, l'umido nel bidone marrone, con un bidoncino più piccolo da mettere sotto il lavello, mentre per il secco, ecco il rivoluzionario bidone grigio, che sarà dotato di un microchip che conterrà le informazioni relative all'utente a cui è stato assegnato. L'idea già in cantiere, infatti, è quella di arrivare a tarare la Tari con una quota variabile a seconda del conferimento dei rifiuti indifferenziati...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 31 Agosto 2017, 11:07






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Raccolta differenziata spinta: parte la rivoluzione in città
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2017-09-02 12:34:53
Quando era in mano all' ASM, tutto funzionava a meraviglia e ora ci troviamo in queste condizioni. chi ci guadagna? Spiegatemelo.
2017-09-02 12:15:29
Bello spettacolo vedere Rovigo invasa da bidoni colorati, sacchetti colorati, topi di varia taglia e scarafaggi. Per caso si sta realizzando ciò che ha detto la Boldrini riguardo il futuro? Ecco qua le parole per chi non ricorda: I migranti, oggi sono l'elemento umano, l'avanguardia di questa globalizzazione, e ci offrono uno stile di vita che presto sarà molto diffuso per tutti noi". In questo caso, i migranti sono topi e scarafaggi.
2017-09-02 12:00:53
Se dovesse entrare in funzione anche in centro di Rovigo la raccolta dei rifiuti con il nuovo sistema: bidoni di vario colore, sacchetti di vario colore, senza pensare all' occupazione di spazio privato e igiene privato e pubblico che questo comporta, i cassonetti li depositerò all' ingresso del Comune di Rovigo. Ne vale la sicurezza sanitaria e l'immagine di Rovigo.
2017-09-02 11:49:48
Sacchetti, bidono, bidoncini, sacchetti colorati, bidoni colorati, cip, non cip. Ma non vi vergognate? Avremo un aumento di topi a 4 zampe e insetti che gireranno dove e come in ogni luogo, senza pensare all' igiene pubblica che sarà compromessa. Ma avete pensato alle conseguenze? Secondo voi credete di risparmiare? Vi conviene lasciare tutto come sta, con i cassonetti attuali.