Ruba l'estratto conto dalla cassetta
della posta e preleva 2.500 euro

Ruba l'estratto conto dalla cassetta della posta e preleva 2.500 euro
POLESELLA - I Carabinieri dI Polesella hanno denunciato in stato di libertà una donna di 37 anni residente nella provincia di Asti, già nota alle forze di polizia, per sostituzione di persona e truffa, portata a termine nel gennaio scorso.

La donna infatti aveva sottratto dalla cassetta della posta di una signora di Polesella una busta contenente una comunicazione bancaria sulla quale, oltre agli altri dati personali, era riportato il numero di conto corrente. Utilizzando quel documento, la truffatrice si è presentata allo sportello della banca chiedendo alla cassiera di prelevare 2.500 euro.

La titolare del conto, successivamente venuta a conoscenza dell’avvenuto prelievo fraudolento, ha presentato denuncia ai carabinieri di Polesella i quali hanno identificato la truffatrice, nel frattempo arrestata per analoghi fatti portati a termine in provincia di Pavia.

I dettagli nell'edizione di Rovigo de Il Gazzettino di sabato 7 aprile
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 6 Aprile 2018, 12:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ruba l'estratto conto dalla cassetta
della posta e preleva 2.500 euro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2018-04-11 13:06:17
e pensare che a me non hanno voluto cambiare un assegno CIRCOLARE da 12 euro perché non mi conoscevano personalmente. Poco importava che avessi esibito la carta d'identita' e patente.
2018-04-07 10:03:51
Banca veramente da raccomandare!!!
2018-04-07 08:32:52
Truffe padane....hahahahahahahhhahah e sempre in polesine, hahahahaah....segna enrico, segna e segna...ciao enrico..ciao.
2018-04-06 18:54:47
risponde la banca e la cassiera/e solo una lavata di testa,purtroppo..
2018-04-06 18:42:17
Questa Banca non è seria, non sa fare il suo lavoro!!! I cassieri della mia Banca mi conoscono tutti e se sono nuovi vogliono vedere la Carta Identità, oppure chiedono al collega vicino, per non mandarti via.... La Banca è responsabile e dovrà risarcire il Cliente,,,,