Deltafarm, il villaggio turistico al posto della centrale: 350 posti di lavoro

PER APPROFONDIRE: centrale, deltafarm, porto tolle, villaggio
Deltafarm, il villaggio turistico al posto della centrale: 350 posti di lavoro

di Francesco Campi

PORTO TOLLE - Il futuro dell'ex centrale di Polesine Camerini è pronto ed essere scritto. Al posto dell'ex impianto Enel sorgerà un grande villaggio vacanze, Deltafarm, con l'olio solare che scorrerà a fiumi dove un tempo si bruciava l'olio combustibile, con turisti di ogni età che vorranno diventare neri come il carbone abbronzandosi sui lettini. E con 350 nuovi posti di lavoro stimati una volta che il progetto prenderà forma.

Martedì prossimo, infatti, alle 10.30 nella sala consiliare del comune di Porto Tolle sarà presentato ufficialmente il progetto vincitore del bando di riqualificazione Futur-E promosso da Enel. L'ufficialità dell'assegnazione, che formalmente si cerca ancora di tenere riservata, emerge con tutta la sua evidenza proprio dalla locandina con cui si annuncia l'evento, con il nome di Marco Galletti, amministratore delegato della Human Company, fra i relatori...

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 14 Aprile 2018, 11:37






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Deltafarm, il villaggio turistico al posto della centrale: 350 posti di lavoro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-04-14 22:56:07
diciamo che e dal 2003 più o meno che prendono in giro la popolazione di porto tolle con queste favole all'epoca parlavano di demolire la centrale qualcuno parlava di accordi presi con enel si formarono consorzi per aquisire gli appalti relativi alla demolizione svariate ditte che per entrare nei consorzi sborsavano soldi gli autotrasportatori che manifestavano e si organizzavano per aquisire gli appalti persone disoccupate che si iscrivevano ai sindacati i quali pubblicizzavano di dare un lavoro questa suona come l'ennesima bufala ed e la conferma che in più di dieci anni l'amministrazione del comune di porto tolle non ha mai cambiato mentalità della serie cambiano i musicisti ma la musica e sempre la stessa a discapito della crisi e delle poche aziende che ci sono nel territorio che hanno bisogno di lavorare. Vengono continuamente spremute come arance dalle amministrazioni comunali del luogo..........UNA VERGOGNA
2018-04-14 16:43:43
Mah vedremo difficile che polesine camerini diventi un riferimento per il turismo. armarsi di kalasmikof a ripetizione di reppelente per le zanzare. Comunque la zona a "umido" è molto bella purtroppo i dintorni offrono poco o niente e questo forse sarà il problema dopo il sole i bagni i massaggi a letto?. Sotto il tereno della centrale non c'è nulla nessuna terra dei fuochi, l'sola di polesine camerini, appunto la centrale sorge in un isola artificaile impiantati milioni di pali da fondamente e terreno di riporto, niente scoasse, niente rifiuti, anche perchè costava molto meno la terra di barena.
2018-04-14 12:37:43
Il fumaiolo trasformato in torre con parete d'arrampicata sportiva, Waw!"Laghetto con pesca sportiva..uno per anguille , uno per orate, uno per pesce gatto...wow!.
2018-04-14 11:41:32
Il villaggio turistico sopra la terra dei fuochi ?.....E che è.......comunque sempre in polesine...ciao enrico..ciao.