Mercoledì 12 Dicembre 2018, 22:39

Si buttano nell'acqua gelida per sfuggire al blitz contro la pesca di frodo

Si buttano nell'acqua gelida per sfuggire al blitz contro la pesca di frodo

di Franco Pavan

ARIANO NEL POLESINE - Ha i connotati della vera operazione di intelligence, l’attività anti bracconaggio ittico messa a segno dalle forze dell’ordine (carabinieri e polizia provinciale) grazie all’efficiente supporto e presidio operato quotidianamente dalle guardie volontarie. Ancora da definire tuttavia al momento, come precisato dall’Ufficio Vigilanza della Provincia, i dettagli dell’intera vicenda. Da una prima ricostruzione si sa che l’operazione che ha portato al rinvenimento di un furgone e di una barca abbandonati oltre all’attrezzatura usata per la predazione, sarebbe avvenuta nella zona di San Basilio. Il Delta è da tempo un’area dove sono frequenti le attività di pesca di frodo. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Si buttano nell'acqua gelida per sfuggire al blitz contro la pesca di frodo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-12-13 18:41:50
... ma non avevano un guadino per guadinarli.. o approffittando del guado se la sono sgattaiolata.. guarda caso per un motivo o per un altro non si prendono mai.. che sia un caso ?
2018-12-13 08:14:38
...chissa' mai dove poi si sarebbe diretto il furgone stracarico....mercati nazionalo o.......
2018-12-13 08:02:24
Lotta al bracconaggio ittico: evidente esempio di sanzioni inefficaci. Dovrebbe essere applicata la legislazione vigente nel loro paese. Invece vengono in Itaglia, dove le pene sono ridicole. Repubblica delle banane (anzi, dei siluri...)