Olio da motore buttato sul muretto che circonda piazza XX Settembre

PER APPROFONDIRE: motore, muro, olio, piazza, rovigo
Olio da motore buttato sul muretto che circonda piazza XX Settembre
ROVIGO - (F.Cam.) Una gran quantità di olio da motori rovesciato sopra al muretto che costeggia il prato che si apre di fronte alla Rotonda, in piazza XX Settembre, dove sono soliti sedersi i ragazzi, soprattutto il sabato sera. Non sabato scorso, visto che l'estesa chiazza scura e malsana che segnava oltre un quarto del muretto perimetrale, sulla parte a sinistra guardando la facciata della chiesa, ha spinto i giovani assidui frequentatori di quel luogo a spostarsi altrove. Tendenzialmente, nell'altra metà della piazza.



Un gesto che ha ferito ancora una volta nel profondo una delle più belle piazze cittadine e che lascia basiti per la sua sconsideratezza. Nonostante subito dopo la segnalazione alla polizia e l'arrivo dei vigili del fuoco, che hanno richiesto a loro volta l'intervento di una ditta specializzata nelle pulizie dagli inquinanti, sia partita l'operazione di lavaggio del marmo rosa sporcato con l'olio, andata avanti per circa un'ora, fra le 22 e le 23, ieri mattina il muretto aveva ancora i segni del gesto che probabilmente lo ha rovinato inesorabilmente...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 9 Aprile 2018, 11:21






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Olio da motore buttato sul muretto che circonda piazza XX Settembre
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-04-11 12:16:13
Hhahahahahahahahahahasempre nel disastrato polesine, tutti i giorni...ciao enrico..ciao.
2018-04-11 10:38:19
Qualche residente che ha voluto impedire ai ragazzi di sedersi sul muretto, forse perché disturbato dai schiamazzi che si protraggono sino a notte fonda..
2018-04-09 15:45:00
L'esasperazione delle persone, che denunciano da moltissimo tempo il degrado della zona, ha prodotto questo risultato. Non esistono strumenti abbastanza dissuasivi che impediscano il degrado causato da certe gang di incivili. Bisognava probabilmente pensarci prima, quando si è progettata la ristrutturazione della piazza.