Fotografato dall'autovelox due volte: paga 115mila euro invece di 115

PER APPROFONDIRE: 115mila euro, ariano polesine, multa
Fotografato dall'autovelox due volte: il camionista paga 115mila euro invece di 115
ARIANO POLESINE - Sbagliare il bonifico e versare più del dovuto? Può capitare. Stavolta però stupisce l'entità di quanto versato: un cittadino della Comunità europea, nel saldare una multa presa sul territorio di Ariano Polesine, ha versato circa 115mila euro, anziché 115 euro. Solo tre zeri di differenza ma nel posto sbagliato. Si è sorriso di questo fatto durante l'ultimo consiglio comunale che aveva in agenda una variazione al bilancio di previsione di poco più di 130mila euro. Come ha spiegato l'assessore Fabio Casellato, «dopo le valutazioni e gli accertamenti effettuati dal comando di Polizia locale abbiamo ritenuto opportuno, provvedere alla previsione della maggiore entrata di 115.981 euro, derivante da proventi per sanzioni al Codice della strada e della maggiore spesa, di pari importo, relativa a rimborsi di somme incassate in eccesso riguardante i suddetti proventi avendo riscontrato che un utente ha erroneamente versato tale importo in eccesso rispetto al dovuto e ritenuto doveroso rimborsare la somma non dovuta al Comune».

Negli uffici della ditta romena si sono attaccati al telefono e al computer, tempestando di chiamate e di mail il municipio polesano. Che per restituire il tesoretto indebito ha dovuto addirittura fare una variazione di bilancio. A "fulminare" il camionista romeno era stato un'autovelox sulla statale Romea, all'altezza della frazione di Rivà. Due infrazioni alla velocità, in due casi differenti. «Dalle verifiche delle partite sul conto corrente comunale - ha spiegato oggi l'assessore al bilancio, Fabio Casellato - il funzionario ha verificato questa entrata anomala di 115mila euro. A fare il bonifico, a maggio, è stata l'impiegata di dell'azienda di autotrasporti della Romania per pagare due multe di un loro camionista». «Abbiamo quindi fatto il consiglio comunale di ieri sera e tra i punti c'era anche questo, ora il funzionario, con i canoni della regolarità, disporrà il bonifico di ritorno». «La burocrazia è micidiale su queste cose e dobbiamo attenerci a determinate regole» conclude Casellato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 28 Luglio 2017, 17:06






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Fotografato dall'autovelox due volte: paga 115mila euro invece di 115
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2017-07-29 17:14:25
Fortunato il camionista che si trattava di un comune...fosse stato lo stato i soldi li avrebbero forse rivisti tra dieci anni...
2017-07-28 20:58:29
Avete poco da fare le variazioni di bilancio qui si tratta di appropriazione indebita ladri
2017-07-28 19:10:59
se era un italiano doveva attendere anni. ammesso che glieli restituivano..
2017-07-28 18:35:26
non so ma c'è qualcosa di strano in questa storia. solo una cosa è certa, quando devono restituirti dei soldi chi comanda è la burocrazia. quando devono prelevarli dalle tue tasche invece è tutto automatico.
2017-07-28 17:31:18
Ma davvero e' andato alla posta o dal tabaccaio pagando 115K euro ? NON ci credo neanche se lo vedo.