Invasione di mosche e vespe: scatta la disinfestazione urgente nelle aree verdi

PER APPROFONDIRE: invasione, mosche, vespe
Invasione di mosche e vespe: scatta la disinfestazione urgente nelle aree verdi

di Federico Rossi

BADIA POLESINE - Parte la lotta alla mosche e alle vespe. Il Comune è pronto a un doppio intervento che comprenderà via Degli Estensi e i giardini pubblici di via Foro Boario. Gli uffici municipali si sono affidati alla ditta Tecnoambiente di Castelguglielmo per risolvere, o almeno arginare, due problematiche che si sono manifestate con una certa preoccupazione in punti densamente frequentati dai cittadini.

Nel primo caso si tratta della via dominata dallo storico palazzo Degli Estensi. Qui, con i primi caldi, si sono palesati i disagi dovuti alla presenza di insetti, soprattutto mosche, che danno fastidio agli abitanti e alle attività della via, posta a pochi passi dalle piazze del paese. Un concetto, sottolineato dalla determina comunale che evidenzia come «i residenti e i titolari dei negozi lamentano la presenza di numerose mosche, imputabili allo stato di abbandono di alcuni edifici nelle immediate vicinanze, compreso il palazzo Degli Estensi»...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 25 Aprile 2018, 16:21






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Invasione di mosche e vespe: scatta la disinfestazione urgente nelle aree verdi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-04-26 22:48:07
Certo è che gli insetti sono gli impollinatori delle piante, e senza di essi non sarebbe possibile la vita vegetale, quindi neanche la nostra! Per quanto possano talvolta essere fastidiosi...... occhio a sterminare!!
2018-04-26 16:30:20
non facciamo di tutta un'erba un fascio che in questo caso sarebbe controproducente percio' guardiamo bene prima di disinfestare a che insetti ci riferiamo perche' nel periodo cosi importante e di scarsita' per impollinare poi in futuro sara' tardi pentirsene
2018-04-25 20:34:53
Meglio eliminare la "sorgente" delle mosche piuttosto che sterminare indiscriminatamente tutto cio' che vola! Senza api, vespe e calabroni chi impollinera' le piante??? Il problema e' serissimo e gravido di conseguenze.