Lunedì 8 Ottobre 2018, 11:00

Era il "giardino dei matti": ora nell'ex manicomio c'è un parco di 16 ettari

PER APPROFONDIRE: ex manicomio, granzette, parco, rovigo
L'inaugurazione del nuovo vastissimo parco a Granzette di Rovigo

di Nicola Astolfi

ROVIGO - Il parco dell'ex ospedale psichiatrico di Granzette ha voltato pagina. Il nuovo capitolo lo sta scrivendo l'associazione vicentina" I luoghi dell'abbandono" sul binario del comodato d'uso concesso dall'Ulss 5 su oltre 16 ettari dei 21 della struttura. Dopo 21 anni di degrado, e tre mesi di lavoro dei volontari, il parco secolare sta tornando a splendere e chi ha vissuto gli anni del manicomio, come l'ex cappellano don Francesco, chiede che oggi «non sia solo un polmone, ma anche il cuore della città».

LA SORPRESA L'assessore Antonio Saccardin ha partecipato all'evento assieme a Paolo Avezzù, e al termine della benedizione ha riconosciuto: «Bisogna farsi un esame di coscienza, perché questa associazione è riuscita dove Comune, Provincia e Ulss non erano riuscite». Saccardin ha ricordato s'era tentata la strada dell'accordo di programma, ma senza risultati. E rispetto al traguardo raggiunto ieri, ha ammesso che «5 mesi fa non pensavo fosse possibile, c'hanno dato una lezione, ma non sono nati ieri e c'è capacità imprenditoriale». Poi l'assessore ha allargato lo sguardo al futuro: «I volontari dell'associazione non sono eterni e bisognerà essere pronti quando lasceranno il testimone». Nell'ex chiesa del manicomio c'era il tutto esaurito per la benedizione del parco da parte di don Francesco. Tanto pubblico, con oltre 2 mila presenze contate a fine giornata.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Era il "giardino dei matti": ora nell'ex manicomio c'è un parco di 16 ettari
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti