Venerdì 10 Agosto 2018, 14:28

Febbre del Nilo senza freni: altri due contagiati ieri, uno è ricoverato

Gli interventi di disinfestazione si susseguono ma l'epidemia galoppa
ROVIGO - Due nuovi casi di febbre del Nilo sono stati accertati ieri, 9 agosto, in Polesine, il virus è stato individuato in un 85enne di Lendinara e in una 80 enne residente a Stienta. Le condizioni dei due nuovi contagiati, assicura l'Ulss 5, sono stabili.

Il lendinarese si trova ricoverato nel reparto di Malattie infettive dell'Ospedale di Rovigo, mentre la donna è stata trattata ambulatorialmente in quanto la sintomatologia del virus è apparsa più lieve.

Salgono così a 29 le persone residenti in provincia di Rovigo che, da fine giugno a oggi, si sono ammalati della tanto temuta Febbre del Nilo, la malattia trasmessa all'uomo dalle zanzare, a loro volta infettate dagli uccelli, i veri sebatoi' del virus. Mercoledì i nuovi casi di contagio in provincia erano saliti vertiginosamente a 27, con sei nuovi contagi e tre nuovi Comuni sottoposti alla disinfestazione d'emergenza, ossia Villamarzana, Fiesso Umbertiano e Lendinara. I CASI GRAVI Sono undici le persone attualmente ricoverate a Rovigo a causa della West Nile: grave una donna di 58 anni di Trecenta, ancora ricoverata in Rianimazione a causa del graduale peggioramento delle sue condizioni. L'epidemia sta infatti dilagando in tutto il Polesine, nonostante gli interventi di disinfestazione messi a punto in queste ultime settimane dai Comuni e dai privati.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Febbre del Nilo senza freni: altri due contagiati ieri, uno è ricoverato
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-08-10 15:56:45
... ma ormai chiamatela febbre del po, del polesine o del basso veneto.. dal nilo è scappata e a cavarzere e d'intorni si è insediata.. è ormai indigena ed endemica.. questa vuole la sua parte di.. sangue..