Martedì 4 Dicembre 2018, 22:53

Sgominata la banda che riforniva di droga i locali della "movida" in centro

PER APPROFONDIRE: droga, hasish, locali, movida, polizia, rovigo
Il capo della Mobile Gianluca Galantuomo (a sinistra) e il vicecommissario Alessandro Coltro

di Francesco Campi

ROVIGO - Cocktail, coca e pallottole sono gli ingredienti di “Movida 2018”. Questo è il nome che la Squadra mobile ha dato all’inchiesta che si è nuovamente insinuata nelle pieghe dello spaccio cittadino, prendendo in considerazione in particolare le cessioni di cocaina, che avvenivano in modo frequente e sfacciato in alcuni dei più frequentati locali del centro di Rovigo.
Più d’uno, dove in tanti acquistavano una dose di cocaina da un grammo, ad un prezzo variabile dagli 80 ai 100 euro, che veniva generalmente sniffata poco dopo, per dare una ventata effimera di eccitazione alla serata. I consumatori erano persone di ogni età, ma nessun minorenne.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sgominata la banda che riforniva di droga i locali della "movida" in centro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-12-05 13:14:13
La vera notizia non è lo spaccio di droga nei locali della movida. La vera notizia è che a Rovigo ci siano dei locali della movida. Anzi, che ci sia proprio la movida a Rovigo.
2018-12-05 12:14:42
INCREDIBILE! E adesso? Come faranno a "sballare" ?
2018-12-05 08:20:29
Toh, non mi sarebbe mai passato per l'anticamera del cervello...che nei locali girasse qualcosa oltre le bibite.Il massimo di trasgressione lo consideravo nelle slot, con le quali ci scappa fuori l'affitto del locale..a spese altrui.