Lunedì 6 Agosto 2018, 22:47

Laboratorio di "schiavi" cinesi: espulsi 12 clandestini, multa da 50mila euro

Il capannone di San Martino di Venezze dove lavoravano i clandestini
SAN MARTINO DI VENEZZE - Dodici lavoratori clandestini sono stati pizzicati a lavorare in nero in un laboratorio tessile di San Martino di Venezze. Non si ferma neppure durante l’estate il lavoro delle forze dell’ordine impegnate anche ad agosto nella lotta al lavoro irregolare e all’abusivismo commerciale.
“ACTION DAY”
Nella mattinata di giovedì 2 agosto, nell’ambito dell’attività denominata “Action Day, giornata dedicata alla lotta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale promossa dal Ministero dell’Interno e coordinata dalla Prefettura di Rovigo, che ha visto la partecipazione di tutte le forze di polizia della provincia, la Compagnia dei carabinieri di Rovigo, tramite le dipendenti stazioni di San Martino di Venezze, Crespino, Polesella e il Nucleo operativo e radiomobile, unitamente a militari del Nucleo carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro di Rovigo, ha infatti sottoposto a ispezione un laboratorio tessile situato nella zona di San Martino di Venezze, gestito da una imprenditrice cinese, presente regolarmente in Italia. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Laboratorio di "schiavi" cinesi: espulsi 12 clandestini, multa da 50mila euro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER