Domenica 21 Ottobre 2018, 12:12

Invasi dalla cimice asiatica, la Coldiretti chiede aiuto: «Colture distrutte»

PER APPROFONDIRE: agricoltura, cimice asiatica, danni
Invasi dalla cimice asiatica, la Coldiretti chiede aiuto: «Colture distrutte»

di M. Sca.

ROVIGO -  È allarme, da parte della Coldiretti, per i danni ingenti nelle campagne polesane causati della cimice asiatica. Il vicepresidente provinciale Simone Moretti, allarmato, spiega che «sono state colpite tutte le colture. Occorre potenziare la ricerca scientifica e universitaria per individuare azioni efficaci di contrasto, ma è altresì necessario anche il sostegno della Regione, per far fronte ai costi delle reti protettive». Continua, dunque, la lotta alla cimice asiatica che non solo sta invadendo case, terrazzi, automobili, già da fine agosto, ma che indisturbata prosegue a cibarsi di frutta, verdura e cereali nelle campagne, lasciando agli agricoltori la devastante conta dei danni. Per questo motivo la Coldiretti è tornata a sollevare il problema, dopo il convegno dei mesi scorsi, in collaborazione con il Servizio fitosanitario regionale e dopo l'incontro con l'assessore regionale all'agricoltura, Giuseppe Pan, in visita tra i frutteti.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Invasi dalla cimice asiatica, la Coldiretti chiede aiuto: «Colture distrutte»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-10-22 20:55:23
... nulla succede per caso.. tutto ha avuto inizio con una spruzzata di sana moderna alchimia.. l'agro industria ha ucciso la bio diversità, offeso e vilipeso la natura. rubata l'anima alla terra. ora ne paghi le conseguenze.. un tempo non lontano l'equilibrio si reggeva sull'eterno rapporto prede e predatori.. poi arrivò il prenditore agro industriale e le cose cambiarono.. il bello della vicenda è che lo paghiamo pure ( pac ) per avvelenarci..
2018-10-21 20:11:10
la soluzione per quantomeno ridurre il fenomeno cimici (quest'anno davvero la loro presenmza è oltre ogni limite) potrebbe essere l'abolizione di qualsiasi tipo di contributo per chi pianta soia
2018-10-21 19:15:57
@ Elise Francia o spagna ... gli stati uniti ci hanno imposto la coltivazione della soia per liberarsi delle cimici ! informati
2018-10-21 12:52:30
alla faccia della cimice innocua
2018-10-21 12:33:53
Negli Stati Uniti e Australia i controlli sulle importazioni di vegetali e animali e' severissimo proprio per evitare l'ingresso di parassiti e agenti patogeni delle piante. Qui invece arriva di tutto senza controlli solo per risparmiare sul costo del personale di dogana. Poi si paga tutto con gli interessi, naturalmente.