Veneto, un turismo da record ma un visitatore su 7 è in nero

PER APPROFONDIRE: 2018, dati, turismo, veneto
Veneto, un turismo da record  ​ma un visitatore su sette è in nero

di Alda Vanzan

Turismo, il Veneto è sempre il numero uno, prima regione in Italia per numero e permanenza di visitatori. I dati ufficiali del 2017 presentati ieri dall'assessore Federico Caner sono impressionanti: 19 milioni di arrivi (cioè turisti che hanno soggiornato almeno una notte) e quasi 70 milioni (69 per la precisione) di presenze, cioè chi si è fermato a dormire almeno due notti. Nel 2016 le presenze erano state 65 milioni ed era già un record.

LEGGI ANCHE Da 30 a 200 gruppi al giorno scaricati dai bus turistici: sono tutti asiatici
LEGGI ANCHE Assalto dei turisti, B&b e affittacamere "divorano" anche Mestre

Nel 2017, con un incremento del 5,8%, se ne è battuto un altro. Ma ai 69 milioni di presenze ufficiali bisognerebbe sommare tutto il nero di appartamenti e affittacamere non registrati che viaggiano, stando alle stime, sui 10 milioni di presenze.

L'OPINIONE Lo scrittore che abbandona la laguna: «Questo turismo sta degradando tutto...», e bacchetta i veneziani

Venezia, da sola, fa più della metà di tutto il fenomeno turistico veneto: a Venezia provincia nel 2017 ci sono stati 9,5 milioni di arrivi (su un totale di 19) e 37 milioni di presenze (sulle 69 complessive). Di questi 37 milioni, più di 11 riguardano Venezia città (7,8 centro storico, 3,2 Mestre, 0,5 Lido). Crescono anche le altre province, con l'unica eccezione di Belluno: c'è più gente che va in montagna (+3%), ma per vacanze più brevi (presenze - 4,2%)...

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 13 Aprile 2018, 08:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Veneto, un turismo da record ma un visitatore su 7 è in nero
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 35 commenti presenti
2018-04-14 01:27:13
Il Veneto con il clima del Sud sarebbe il numero uno al mondo e avrebbe più turisti di tutte le zone e paesi a vocazione turistica, messi insieme. Meno male che i paesani di enricotonto, elisuzzo francio, fioraio ecc. non ci sanno fare .....
2018-04-14 12:38:58
Non abbiamo bisogno di farci invadere da orde di turisti maleducati per campare,ci pensate voi a mantenerci con pensioni e stipendi pubblici.....le spiagge selvagge del tacco ce le godiamo noi...sicuro,sicuro che non ci sappiamo fare?
2018-04-13 23:26:28
Beh, e' anche vero che si controllano a sempre e solo i soliti noti (partite iva ben pubblicizzate, e' piu' facile e si sa' dove sono) un conoscente appena beccato e multato per duemila euro (B&B quattro camere tutte in nero e nessuna comunicazione degli alloggiati in questura) lavora con delle specie di vaucher che si trovano nei giornali mi spiegava, dice: riapro tra due giorni, tanto non ripassano e ci metto una settimana per recuperare i soldi della multa..........Quindi care fiamme di tutti i colori, cambiate modo di agire e mentalita' adeguatevi !
2018-04-13 18:24:10
Non capisco, o ci hanno raccontato un paese virtuale che è alla canna del gas dove i cittadini arrancano e non arrivano alla terza settimana ,oppure questa è una fake news, come si dice, altrimenti tutti questi milioni di disperati che fanno finta di essere turisti non me li spiego proprio, e spero che questa volta la pubblichino.
2018-04-14 10:43:18
Infatti è una fake new, abbiamo i risparmi privati tea i più alti del mondo, le banche sono puene di soldi, il patrimonio immobiliare privato italuano e il più alto d’Europa. Basta girare per il Veneto per vedere belle case, ville e bolidi da decine di migliaiadi euro che sfrecciano, tentare di mangiare senza prenotazione di sabato o domenica in un ristorante pura utopua o decidere di andare al mare se non vuoi passare la giornata in macchina in coda.