Rivoluzione in Veneto: pediatri privati ma pagati dalla "mutua"

PER APPROFONDIRE: mutua, pediatri, regione, veneto
Rivoluzione in Veneto: pediatri  privati ma pagati dalla "mutua"

di Alda Vanzan

In un domani non troppo lontano i genitori potranno scegliersi il pediatra privato e a pagare sarà la Regione Veneto. Non il pediatra assegnato dall'Ulss e neanche lo specialista che - come è stato ventilato per i medici di base - potrebbe essere assunto direttamente da Palazzo Balbi. Ci sarà, infatti, una terza possibilità: andare in un centro privato specializzato in pediatra, magari una clinica che nel frattempo si sarà accreditata in Regione, e scegliersi il medico che più aggrada. È una delle novità introdotte dal nuovo Piano socio sanitario regionale 2019-2023 approvato dalla giunta lunedì scorso - dov'è arrivato fuori sacco, cioè tra gli argomenti non iscritti all'ordine del giorno - e reso noto ieri. La delibera, presentata in giunta non dall'assessore alla Sanità Luca Coletto, ma dal presidente della Regione Luca Zaia, ora approderà a Palazzo Ferro Fini per l'esame da parte della Quinta commissione consiliare...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 31 Maggio 2018, 09:31






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Rivoluzione in Veneto: pediatri privati ma pagati dalla "mutua"
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2018-06-02 06:39:56
Altra perla del pomata..........hahahahaahahahahahaha.......ciao enrico..ciao.
2018-05-31 21:58:32
Ovviamente questo non toglierà fondi dalla sanità pubblica, vero?
2018-05-31 18:04:21
Non fa una grinza. A spese pero' del pomata.
2018-05-31 12:48:13
L'avessero deciso prima... Sempre pagato il pediatra privatamente, perchè quello "pubblico" aveva tempi e modi che non mi andavano, competenze dubbie e disponibilità zero.
2018-05-31 12:41:46
claudio pros, riapriamo subito i manicomi