Il ministro: stop alla caccia di domenica
No del Veneto: «Non serve a niente»

PER APPROFONDIRE: caccia, domenica, giuseppe pan, sergio costa, stop
Il ministro: stop alla caccia di domenica.  No del Veneto: «Non serve a niente»
VENEZIA - Appello del ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, per una sospensione almeno domenicale della caccia dopo la morte avvenuta domenica di un ragazzo ucciso da un cacciatore che l'aveva scambiato per un cinghiale:  «Mi appello alle Regioni affinché modifichino fin da subito il calendario in corso e blocchino almeno le battute di caccia (quelle ai cinghiali, le più pericolose e a rischio incidenti) la domenica, quando boschi e monti sono popolati ancora di più di escursionisti, da chi va a funghi, a castagne o semplicemente vuole godersi la natura senza correre il rischio di morire. Per adesso, con le competenze date al Ministero dell'Ambiente, è quanto si può fare -  aggiunge rispondendo alle istanze delle associazione animaliste - Il Parlamento potrà fare le dovute valutazioni su ipotesi di riforma della normativa che consentano maggiore sicurezza e una migliore gestione dell'attività venatoria»

SONDAGGIO Il ministro dell'Ambiente Costa: «Stop alle doppiette di domenica». Siete d'accordo?

Dal Veneto arriva un immediato stop al ministro. «Purtroppo, non credo che vietare le doppiette di domenica annulli il rischio di incidenti, come quello successo ieri in Liguria: una vera tragedia, e bisogna avere rispetto per la famiglia della giovane vittima - commenta l'assessore veneto alla caccia, Giuseppe Pan - Gli incidenti di caccia possono accadere il sabato o in qualunque altro giorno della settimana. Per ridurre al massimo questi rischi, l'unico metodo è la prevenzione e la preparazione dei cacciatori, come facciamo noi in Veneto dove i cacciatori sono circa 42 mila e sono coinvolti - tramite selezione, in corsi e affiancamento con le guardie forestali - nei piani di contenimento del cinghiale».



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 1 Ottobre 2018, 14:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il ministro: stop alla caccia di domenica
No del Veneto: «Non serve a niente»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2018-10-02 09:50:11
chi ammazza durante una battuta di caccia dovrebbe essere punito con almeno 30 anni di carcere!
2018-10-02 09:36:54
ricordiamoci che non stiamo parlando semplicemente di un incidente ma più precisamente di omicidio colposo! se (ammesso e non concesso...) la caccia deve essere ancora permessa, deve esserlo solo in aree ben delimitare, in riserve CHIUSE al pubblico. E' pazzesco che nel XXI secolo si muoia ancora in questo modo, è pazzesco...
2018-10-02 08:25:13
in effetti si vede, caro Assessore, come funziona bene il "contenimento dei cinghiali". In veneto, tra non molto, tra lupi, orsi e cacciatori se qualcuno vorrà fare una passeggiata tranquilla la dovrà fare lungo le "statali" perchè meno rischiose di colline, montagne e pianure
2018-10-01 23:27:51
Ministro Pan , spara meno cazzate, non ci vuole un esperto per capire che se non si va a caccia la domenica il rischio si dimezza , in quanto a parte i cacciatori , le persone la settimana lavorano e non vanno per boschi , in quanto alla sua sparata che in Veneto fate dei corsi di affiancamento ai cacciatori alle guardie forestali lo dica a sua sorella che forse le crede.
2018-10-01 20:35:08
Civiltà veneta....