Venerdì 30 Dicembre 2016, 09:01

L'addio di Vernizzi è al veleno: «Volontà politica contro di me»

Vernizzi, ormai ex commissario per la Spv, nell'incontro di saluto
VENEZIA - Pedemontana Veneta, domani finisce il regime di emergenza e quindi sarà l'ultimo giorno di lavoro del commissario di Governo Silvano Vernizzi. A differenza del 2014 quando l'allora premier Matteo Renzi prorogò di altri due anni lo stato di emergenza che era stato dichiarato dal Governo Berlusconi il 15 agosto 2009 per dare il via a quella è che oggi la più grande opera pubblica in costruzione in Italia, l'attuale ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio ha ritenuto di non ricorrere...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'addio di Vernizzi è al veleno: «Volontà politica contro di me»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2016-12-30 11:48:07
Vernizzi e' un miracolato che e' stato salvato in extremis da un infarto potenzialmente fatale. Avrebbe dovuto interpretarlo come un segno, mettersi tranquillo, mollare il potere e gli affari e dedicarsi alla famiglia e alle cose veramente importanti. Adesso c'e' chi sceglie per lui.
2016-12-30 20:15:27
ma allora il problema non è la superstrada, è vernizzi. come sono stupidi certi politicanti. per una volta che si riesce a mettere in cantiere un'opera richiesta da anni c'è ancora chi fa il bastian contrario per scopi di bassa politica. se servono soldi lo stato li deve mettere. come li manda in meridione per ripianare buchi galattici delle varie amministrazioni disastrate di quelle parti così abbiamo diritto ad un'opera che toglie traffico ed inquinamento dai nostri paesi. e non mi si parli di terreni di pregio rubati all'agricoltura. campi coltivati a mais e soia non sono certo il toccasana per la natura. anzi, con la piantumazione di alberi prevista lungo l'opera ci guadagneremo 90 km di bosco.