Separazione Venezia-Mestre, rinvio del referendum, ok al 22 ottobre per Belluno

Separazione Venezia-Mestre, rinvio  del referendum, c'è l'ok per Belluno:
Salta il referendum sulla separazione Venezia-Mestre col giudizio pendente davanti al Tar Veneto (due ricorsi del Comune e della Città metropolitana)  ma viene invece autorizzato quello per l'autonomia della provincia di Belluno.

«Il presidente Luca Zaia - crive oggi la  Regione - si è sempre espresso in termini di condivisione delle esigenze emergenti dal territorio bellunese. Ed infatti è disponibile ad "ospitare" il referendum sull’autonomia della Provincia di Belluno nella medesima data del 22 ottobre 2017, già fissata per lo svolgimento di quello regionale sull’autonomia del Veneto. Tutto ciò sul chiaro presupposto che, trattandosi di referendum di carattere locale indetto dalla Provincia, l’organizzazione del procedimento, che comprende la predisposizione di tutto il materiale necessario (verbali, schede, urne), così come l’onere economico per sostenerla, sono per legge posti a carico dell’Ente provinciale».

«Sulla consultazione per la separazione tra Venezia e Mestre, purtroppo  - conclude il Governatore - la posizione dell’Avvocatura è inequivocabile. Lo svolgimento in abbinata esporrebbe infatti a gravi rischi, ma in un arco di tempo adeguato si arriverà comunque a fare la consultazione».

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 8 Settembre 2017, 15:23






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Separazione Venezia-Mestre, rinvio del referendum, ok al 22 ottobre per Belluno
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 19 commenti presenti
2017-09-10 11:56:18
altri soldi buttati per nulla... sprechi che non portano a niente
2017-09-09 19:26:49
Lo spreco dei soldi pubblici buttati al vento, sono sotto gli occhi di tutti… Avanti con le patacche…
2017-09-09 08:30:11
Certo non poteva dopo aver indetto un referendun fake negarne uno altrettanto fake. E' pacifico che la maggioranza dei bellunesi è d'accordo con la richiesta di maggior autonomia, ma il consenso va raccolto in consiglio Regionale, non tra i bellunesi. LO stesso discorso vale per la maggior autonomia della regione, a Roma sanno bene che la maggioranza dei veneti la vorrebbe, ma i consensi vanno raccolti in parlamento, non nel Veneto con un pseudoreferendum
2017-09-09 08:18:39
Ritengo , come la direzione del PD del Veneto, che il referendum sull'autonomia sia importante e che indurre le persone a non votare sia sbagliato. Il referendum c'è, è giusto esprimersi. Se si è contrari all'autonomia, che non vuol affatto dire distacco dall'Italia, si voti no. Sembra quasi che la furia anti referendum di molti dipenda dalla rabbia per il risultato di un altro referendum, quello del 4 Dicembre.
2017-09-09 03:32:18
Soldi ne sprechiamo cantante con te un po' più un po' meno ormai che porta