Da Roma arriva la sentenza: il Tiramisù non è Veneto, ma friulano

PER APPROFONDIRE: friuli, roma, tiramisu, veneto
Da Roma arriva la sentenza: il Tiramisù non è Veneto, ma è un dolce tipico friulano. Zaia furibondo

di Alda Vanzan

Alla faccia della specialità veneta: il tiramisù, dessert famoso in tutto il mondo a base di mascarpone e savoiardi, è friulano. Nero su bianco, è scritto sulla Gazzetta Ufficiale del 29 luglio e a stabilirlo è stato un decreto del ministero delle Politiche agricole che l'ha inserito nella lista dei Pat, Prodotti agroalimentari tradizionali, attribuendo la ricetta al Friuli Venezia Giulia addirittura in due versioni: quella carnica, conosciuta come Tiramisù o Tirimi sù!, un trancio al mascarpone che sarebbe stato inventato negli anni 50 all'albergo ristorante Roma di Tolmezzo (Udine), e quella bisiacca, un semifreddo in coppa noto come Coppa Vetturino Tìrime Su, servita sempre negli anni 50 alla trattoria omonima di Pieris (Gorizia).

Per il Veneto, che si è sempre vantato di aver dato i natali a questo dolce, una sonora sberla. Tant'è che da Palazzo Balbi il governatore Luca Zaia già annuncia carte bollate: «È l'ultima cosa che vorrei fare, ma se il ministro Maurizio Martina non sospende il decreto non mi resta che trascinarlo in tribunale». Della richiesta del Friuli Venezia Giulia di appropriarsi del tiramisù, il Veneto dice di non aver saputo niente. «Ma il ministero avrebbe dovuto avvisarci come parte interessata», protesta Zaia che ricorda di aver seguito, quand'era ministro all'Agricoltura, le pratiche per riconoscere alla pizza napoletana il marchio Igp, Indicazione geografica protetta. «L'iter - dice Zaia - prevede che una volta ricevuta la richiesta di riconoscimento di un prodotto, il ministero faccia una audizione e senta i controinteressati per sentire se hanno qualcosa da dire. Noi, invece, di questa storia del tiramisù friulano l'abbiamo saputo dagli organi di stampa».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 6 Agosto 2017, 16:21






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Da Roma arriva la sentenza: il Tiramisù non è Veneto, ma friulano
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2017-08-09 15:21:03
Non si perde tempo a brevettare la ricetta.Ma il nome del marchio ed un eventuale logo al piu' presto.Anche l'url di indirizzi web.Speriamo che in Regione Veneto, solerti funzionari lo abbiano gia' fatto...e continuino a farlo...con tutto cio' che piu' svelti asiatici potrebbero catturare e brevettare.Sta a vedere che per "sardeinsaor" e varianti dovremmo poi ricompare il marchio da chi non le ha mai prodotte.
2017-08-09 15:04:11
da roma arriva la sentenza?. E chi se né......
2017-08-08 09:01:29
Rivendicazione del Friuli e' RIDICOLA. Tuuti gli ingredienti del Tiramisu parlano di Venezia: l'USO del Caffe' (importato da Venezia in ITALIA), i biscotti savoiardi (dalla Francia a Napoleone a Venezia), dal mascarpone o simili (dalla Pianura Padana), al cacao (dal SudAmerica, prodotto intorno al 1600 a Milano e Venezia)....dove sta scritto da qualunque parte "Tolmezzo"? forse e' il primo che ha registrato il dolce, ma non che sia stato creato li'...non c'e' NULLA che lo indica.
2017-08-08 08:24:00
tranquilli. mo' la senatrice puppato risolve anche questa drammatica questione...
2017-08-07 22:10:33
Zaia si che e' bravo a fare ricorsi al Tar con i soldi degli altri. Ecco questo e' il ruolo della regione un'ente inutile