Pfas e plasmaferesi, Zaia attacca: «Pronti a denunciare il ministro»

Luca Zaia e Beatrice Lorenzin

di Raffaella Ianuale

«Andremo a rilevare le vere dichiarazioni del ministro Lorenzin fatte in Parlamento, verificheremo parola per parola, risponderemo a quanto ha detto e ci tuteleremo se abbiamo avuto danni». Il governatore del Veneto Luca Zaia è pronto ad intraprendere azioni legali, nei confronti del ministro della Salute, per quanto pronunciato durante il question time di mercoledì in parlamento rispondendo ad un'interrogazione dei deputati del Pd. Una vicenda che per il presidente Zaia sta avendo risvolti «imbarazzanti», specie per il polverone sollevato sulla plasmaferesi, la terapia già intrapresa su un campione volontario di 111 persone, tra i 14 e i 25 anni.

LEGGI ANCHE Pazienti furibondi: «C'è di mezzo la nostra vita e ci prendono in giro»

LA DELIBERA
«Il ministro ha la nostra delibera dello scorso giugno e ha finanziato l'intervento con due milioni di euro. La storia della plasmaferesi ha dell'imbarazzante, così come l'aver coinvolto i Nas che hanno cose ben più importanti da fare. Era sufficiente che il ministro si scaricasse il materiale dal sito della Regione Veneto o meglio ancora ci telefonasse e le avremo dato tutto». Attacca il governatore del Veneto commentando l'intervento del Nucleo antisofisticazioni dei carabinieri, inviato dal ministro Beatrice Lorenzin, nel Palazzo della Regione venerdì mattina per acquisire la documentazione relativa a quanto si sta facendo per le persone con il sangue contaminato da sostanze perfluoroalchiliche nell'area compresa tra Vicenza, Verona e Padova...

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 17 Dicembre 2017, 09:25






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Pfas e plasmaferesi, Zaia attacca: «Pronti a denunciare il ministro»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 65 commenti presenti
2017-12-17 21:37:16
Zaia come al solito è l uomo dei proclami, ma non hai mai concluso un tubo bella sua carriera politica. Anzi tutto quello che tocca.... secca. Dalle banche venete, prima mille proclami e poi fallite , ai vaccini in veneto. Basta fare inutili proclami per inetti , cerca di fare qualcosa per questa regione. Altrimenti torna al governo, almeno la sei giustificato se non concludi un piffero
2017-12-17 19:25:52
Non resta che una cosa di tutto buon senso da fare urgentemente e molto democraticamente: abolire tutte le Regioni, istituite dall'accordo DC-PCI nel 1970 (ordinarie, speciali e autonome), senza SE e senza MA. Sezione euganea di Padova
2017-12-17 21:39:42
Abolire questa repubblica e tornare al 1796.
2017-12-17 23:36:59
Tu stai solo vaneggiando. Aboliamo le regioni e poi non ci chiamiamo piu' Veneti ma solo italiani?. Ma neanche per sogno.
2017-12-18 07:47:06
Abolisci pure le Regioni, in poco tempo avresti la sanità modello Calabria in tutta Italia.