Toscani e i veneti ubriaconi, la Lega dice basta e propone il "foglio di via"

Toscani e i veneti ubriaconi, la Lega  dice basta e propone il "foglio di via"

di Redazione Online

Oliviero Toscani colpisce ancora, e ancora una volta tira in ballo il Veneto, i veneti, il bere, il vino e in particolare il Prosecco, a suo dire "inquinante". Nei giorni scorsi infatti il fotografo ha rilasciato un'intervista al Corriere nella quale ha lanciato le sue stilettate: ha raccontato di voler partecipare al Vinitaly con un suo vino frizzante bianco migliore del Prosecco veneto di tipo industriale "inquinante" - in riferimento ai fitofarmaci -, si è dilungato sulla sua collaborazione con l’Ulss 2 Marca Trevigiana per una campagna di comunicazione che mette in guardia le donne incinte dal bere alcol, sottolineando che, evidentemente, se esiste questo tipo di campagna, un problemino con il bicchiere il veneti lo hanno davvero. Ecco, oggi è arrivata la contromossa di quei veneti: il consigliere regionale Luciano Sandonà (Zaia Presidente) è primo firmatario di una Risoluzione sottoscritta anche dal collega Franco Gidoni (Lega Nord) affinché le istituzioni pubbliche del Veneto non collaborino più con il noto fotografo. Ma non solo, il consigliere chiede anche di "valutare le azioni adeguate, a salvaguardia dell’immagine del territorio veneto e della sua comunità".

«Puntuali come le allergie e i mali di stagione, quasi sempre a ridosso del Vinitaly, appuntamento che probabilmente lo risveglia dal torpore, arrivano le dichiarazioni sconclusionate di un fotografo che approfitta delle luci della ribalta veronesi per guadagnarsi gli ultimi scampoli di notorietà legati ad una carriera ormai avviata verso un declino che appare ormai inesorabile - spiega   il consigliere regionale Luciano Sandonà -. Stiamo parlando di Oliviero Toscani, le cui ultime dichiarazioni meriterebbero solo di essere ignorate se non andassero a colpire direttamente e in maniera discriminatoria i veneti, le nostre eccellenze e i nostri prodotti più tipici. Dopo le affermazioni apparse negli ultimi giorni sulla stampa, è giunto il momento di esprimere formalmente la condanna del Consiglio regionale alle aggressioni verbali di Toscani nei confronti del popolo veneto». 

«Il fatto che Toscani stia semplicemente cercando una ribalta lo confermano le sue ultime, inaccettabili provocazioni. Inoltre, in qualità di produttore di vini in Toscana esposti al Vinitaly, afferma che "i Veneti devono capire che i miei vini sono molto meglio del Prosecco industriale, e quindi inquinante, che bevono". Si tratta di dichiarazioni gravissime che, prendendo di mira il Prosecco, colpiscono al cuore un’eccellenza del comparto agroalimentare del Veneto».

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 13 Aprile 2018, 16:47






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Toscani e i veneti ubriaconi, la Lega dice basta e propone il "foglio di via"
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 88 commenti presenti
2018-04-19 12:25:35
ma chissene, ma piuttosto invitatelo dategli un "riconoscimento libertà intellettuale" e poi spiegategli che tutto il mondo è paese e che si sta accanendo solo perché criticato
2018-04-14 17:55:56
Questo tizio nel Veneto ha fatto fortuna. Bisogna proprio essere ubriachi per accoglierlo ancora.
2018-04-14 20:03:26
Ma infatti nn è che siete voi che lo state accogliendo, bensì Benetton e di quello che pensate di lui sia Benetton che Toscani se ne fregano altamente!! OT viene pagato dai Benetton nn dai singoli veneti! A voi resta solo che rosicare!!
2018-04-14 15:22:23
Che dire? le esternazioni di questo poveruomo sono un insulto all'intelligenza e una sprecata occasione di tacere.
2018-04-14 13:50:34
Toscani,non si sputa nel piatto dove si mangia