Giovedì 13 Luglio 2017, 09:44

Lupi, altolà di Zaia: «È vero, sono troppi, ma non si spara»

PER APPROFONDIRE: caccia, luca zaia, lupi, regione veneto
Lupi, altolà di Zaia: «È vero,  ​sono troppi, ma non si spara»

di Alda Vanzan

«Ai lupi non si spara». A scandirlo è il governatore del Veneto, Luca Zaia, all'indomani dell'approvazione in consiglio regionale di una mozione che impegna la giunta di Palazzo Balbi a uscire dal Wolf Alps, il progetto cui la Regione ha aderito nel 2013 ma che, a distanza di quattro anni, a detta della maggioranza di centrodestra, ha creato troppi problemi. Come hanno detto Sergio Berlato (Fdi) e Nicola Finco (Lega), firmatari della mozione, i lupi sono aumentati e sono aumentati anche i casi di predazione, con danni lamentati dagli allevatori della Lessinia, dell'Altopiano di Asiago e anche del bellunese. E siccome il Wolf Alps si prefiggeva di favorire la presenza del lupo in Veneto, la Regione Veneto ha deciso - a maggioranza - di uscire da quel progetto.

Ma adesso cosa succederà? Si potrà sparare ai lupi? «Ai lupi non si spara - dice il presidente Zaia - L'uscita della Regione Veneto dal progetto Wolf Alps non comporta il mandato di uccidere questi animali. Il lupo non è una specie cacciabile». E ricorda che il divieto di caccia al lupo in Italia è vigente fin dagli anni '70.

In consiglio regionale l'opposizione di centrosinistra si è battuta per la difesa del lupo e contro l'uscita dal progetto europeo. «Vogliamo essere animalisti? E allora - dice il governatore - ricordiamo che ci sono animali che vengono sbranati dai lupi. Ho visto asinelli appena nati, ma anche agnelli, fatti a pezzi. C'è una carneficina ogni notte. La presenza dei lupi ormai è fuori misura. il lupo assale anche i cani, si avvicina ai centri abitati e alle case».
E allora cosa pensa di fare la Regione? «Domani mattina (oggi per chi legge, ndr) approveremo in giunta regionale una serie di misure. Non le anticipo per una questione di correttezza - dice Zaia - ma il piano è pronto».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Lupi, altolà di Zaia: «È vero, sono troppi, ma non si spara»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2017-07-13 16:37:17
Sono d'accordo con Nibbio, qual è la quantificazione del troppo? In questo caso stiamo parlando di numeri che stanno nelle dita di una mano, per tutto il Veneto. Poi, i lupi, raramente sono stanziali pertanto è difficile che producano danni in una sola zona. Prevalentemente predano selvaggina prendendo di mira gli esemplari più giovani e con difficoltà. Altre regioni e parchi ne hanno fatto un simbolo turistico sfruttato positivamente mentre qui invece l'ignoranza regna sovrana. Il progetto europeo life wolfalps non era di ripopolamento (come afferma chi che non sa) ma di conservazione di specie e ora con questa peregrina decisione dovrà essere restituita la quota di finanziamenti che ci era stata già pagata, oltre che disdire contratti. Queste sono robe da matti non il danno ad allevatori e malgari che vengono comunque indennizzati.
2017-07-13 16:17:20
Strano il filtro sui commenti quando si parla di Zaia e la sua giunta... Nel mio non mi pareva ci fossero offese o imprecisioni
2017-07-13 14:05:28
ai lupi non si spara e quindi??? se li porti a casa chi ha voluto il ripopolamento e paghi i danni a chi si ritrova con animali sbranati. Robe da matti
2017-07-13 16:47:26
Se non lo sa gli allevatori e i malgari vengono indennizzati e il progetto prevede(va) la conservazione, non il ripopolamento. Il ripopolamento avviene per motivi naturali, una delle quali e l'eccessiva proliferazione di animali (prede) selvatici, quindi è un indice di equilibrio. L'unico animale non in sintonia con la natura e in grado di fare disatri è l'uomo.
2017-07-13 13:15:22
... in quel troppi c'è tutta la sua ambiguità. troppi rispetto a cosa. chi gli ha contati. quale metro ha usato. quale interesse persegue.. dovrebbe invece dirci chi gli ha immessi, quanto è costata l'operazione e soprattutto perché lo ha fatto. i lupi molto probabilmente faranno la fine degli euganei suidi.. massacrati nottegiorno in modo indolore ( sic ) eutanasiaco e verde ecologico.. insomma si continua a speculare sulla pelle altrui.. e questa è l'indecenza.. il veneto è pieno di troppi.. tutto..