Lotteria Italia, il Nordest resta a secco: sorride Verona con i premi di "consolazione"

PER APPROFONDIRE: biglietti, lotteria italia, nordest, vincita
Lotteria Italia, il Nordest a secco  si "consola" solo Verona
Il Nordest è rimasto a bocca asciutta. La Dea Bendata ha baciato Anagni in provincia di Frosinone: nella cittadina laziale è stato venduto il biglietto Q 067777 da cinque milioni di euro abbinato alla Lotteria Italia. Il secondo premio da 2.5 milioni se l'è aggiudicato il fortunato acquirente del biglietto P 245714 a Milano. A seguire, il terzo premio da 1,5 milioni è stato venduto a Rosta, in provincia di Torino (D 034660), il quarto da 1 milione a Pinerolo, in provincia di Torino (P 462926) e il quinto da 500 mila euro a Roma (D 243750). 
Il Nordest si deve accontentare del colpo grosso fatto nel Padovano, dove un cinquantenne di Legnaro ha giocato venti euro ottenendo in cambio cinque milioni (come riferiamo qui sotto) con un biglietto del gratta e vinci comprato in un bar di Saonara.

Quindi due premi hanno toccato il Piemonte, altrettanti il Lazio e uno la Lombardia. Questa cinquina fa parte del pacchetto totale di 205 premi. Complessivamente, la Lotteria quest'anno distribuisce premi per oltre 28 milioni di euro. Per quel che riguarda le vendite, i biglietti venduti sono stati 8.603.900 per una raccolta complessiva di 43.019.500 euro.

Ecco i tagliandi dei primi "minori" in cui comunque il Nordest ha solo "briciole"

Tutti i tagliandi dei premi da 50mila euro

Tutti i tagliandi dei premi da 20mila euro

ADDIO PERIODO D'ORO Il periodo d'oro della Lotteria Italia resta ancora quello a cavallo tra gli anni 80 e i 90, quando le vendite erano superiori mediamente ai 30 milioni di biglietti. Ma il record assoluto è stato registrato nel 1988, con 37,4 milioni di tagliandi staccati. Lo ha reso noto l'agenzia specializzata Agipronews, secondo la quale nell'ultima edizione in media è stato venduto un biglietto ogni 6 persone, mentre nel periodo di massimo splendore della Lotteria la media era di 1,3, quindi più di un biglietto a testa.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 7 Gennaio 2018, 09:59






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Lotteria Italia, il Nordest resta a secco: sorride Verona con i premi di "consolazione"
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-01-07 13:13:40
La fortuna è cieca ma sente benissimo, forse attratta dai profumi di zagara, peperoncino, amatriciana e pizza, rimane un dubbio per Verona, ma da quelle parti si sa come vanno le cose, enrico resisti!
2018-01-07 12:23:01
Ha dell'incredibile, tutti i premi del nordest a Verona e provincia, come i famosi 3 concorsi Vincicasa vinti sempre in provincia di Verona...come se ci fosse un vortice oscuro che porta tutto a Verona...Mah
2018-01-07 11:45:20
La miglior Fortuna non è il Gioco, ma è avere un Lavoro ed è l'unica risorsa per avere un Guadagno quasi certo.
2018-01-07 10:57:57
Colpa della solita cricca romano-meridionale belò il pensionato!
2018-01-07 10:33:48
se si deve regolare il tiro di una carabina in accordo col sistema di mira ed il tipo di proiettili e le distanze,la direzione e velocita' del vento, la latitudine serve sapere come e dove si concentrano i colpi di serie di tiri.Ma per i giochi di puro azzardo sapere dove cascano i biglietti e' inutile per le future giocate.