Traffico infernale in autostrada: non si sa più quando partire, code eterne

Traffico infernale in autostrada: non si sa più quando partire, code eterne

di Paola Treppo

FRIULI e VENETO - Traffico infernale in autostrada con code e rallentamenti in questo fine settinana del 28 e 29 luglio, tutto di esodo vacanziero. Le spiagge dell’Alto Adriatico sono sempre molto attrattive, anche in questa estate 2018. Lo confermano i flussi di traffico relativi ai caselli balneari, dove le uscite sono massicce.

San Donà di Piave e Latisana
San Donà di Piave e Latisana i due caselli, rispettivamente in Veneto e in Friuli Venezia Giulia, dove questa mattina, sabato 28 luglio, i rallentamenti e le code sono più significative. Il traffico è sostenuto su tutta la rete autostradale di Autovie Venete ma è la A4, come sempre, l’asse più sotto pressione; è qui, infatti che transitano la maggior parte dei turisti, sia in direzione Venezia, per chi è diretto verso Latisana, Bibione, Caorle e Jesolo, sia in direzione Trieste per chi è diretto verso il capoluogo del Friuli Venezia Giulia o verso le mete della costa dalmata.

A23
Molto intenso anche il flusso di veicoli registrato sulla A23 in direzione Palmanova. L’uscita di Palmanova è quella da dove transita chi è diretto ad Aquileia e Grado, con inevitabili rallentamenti sul nodo di interconnessione, dove il flusso si divide fra chi è diretto verso Trieste e chi, invece, prosegue in direzione Venezia.

Code ovunque
Alle 10 e 30 del mattino Autovie segnalava un chilometro di coda in uscita a Trieste, code a tratti sulla A23 direzione bivio A4, con uscita consigliata a Udine Sud per chi arriva da Ugovizza, da dove i transiti sono attestati sui 1.800 veicoli/ora; code in entrata e in uscita a Latisana, code a tratti fra Portogruaro e San Giorgio di Nogaro in direzione Trieste, code in uscita a San Stino di Livenza e a San Donà di Piave.

Il flusso si intensifica nella tarda mattinata
Partono più tardi oppure arrivano da più lontano i turisti in transito sulla A4 Venezia Trieste perché rispetto agli anni scorsi il flusso si intensifica nella tarda mattinata e nel primo pomeriggio, mentre nelle prime ore del mattino pur essendo sostenuto non è congestionato. Non è l’unico cambiamento nelle abitudini dei vacanzieri, però, che rispetto al passato, si spostano di più sia durante la settimana, sia nella giornata di domenica. Un bilancio vero e proprio si potrà fare a fine stagione, naturalmente, ma la tendenza pare proprio essere quella di una maggior distribuzione delle partenze che non sono più concentrate soltanto nel fine settimana.

Sotto pressione
La rete autostradale di Autovie Venete, in ogni caso, è decisamente sotto pressione e la concessionaria segnala code di 5 chilometri in uscita alla barriera di Trieste Lisert, code in uscita a Redipuglia, code in uscita a Portogruaro e code a fisarmonica caratterizzate dal fenomeno dello stop and go su tutto il tratto San Stino di Livenza – Bivio A4/A23 in direzione Trieste; alle 15.30 di oggi.

By pass virtuale
Durante la giornata è stato attivato il by pass virtuale, ovvero il percorso consigliato, sulla A4 in direzione A34 Villesse Gorizia per sdoppiare il flusso di traffico diretto verso Trieste e alleggerire così la barriera di Trieste Lisert. Intenso ma scorrevole il traffico sulla A23 in direzione nodo di Palmanova. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 28 Luglio 2018, 17:03






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Traffico infernale in autostrada: non si sa più quando partire, code eterne
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2018-07-30 15:27:43
La viabilità nel nordest è da molti anni da terzo mondo. Solo che zaia si è dimenticato di informarvi. Rimanete in coda, respirate, intossicatevi e rivotatelo.
2018-07-29 18:15:18
RESTITUIRE I PEDAGGI !!! e VERGOGNA !!!
2018-07-29 14:05:31
partito da Champorcher Valle d'Aosta in camper stamattina alle 8.30, arrivato a Mestre alle 12.45. Traffico poco, un po' sostenuto in tangenziale di Milano. Nessun problema.
2018-07-29 06:27:34
L'intasamento delle autostrade e' da decenni oggetto di studi matematici ed ingegneristici.Le code ed i rallentamenti si formano anche nella rete telefinca che permette di accedere al web.
2018-07-28 23:57:00
Non posso fare a meno di pensare a tutte le panzane che ci hanno raccontato i destronsi riguardo i cittadini Italiani ridotti a raschiare bidoni della spazzatura per trovare qualche scorso di patata di cui cibarsi, ma forse son o io che ho il prosciutto sugli occhi.