Caccia, bocciato il ricorso del governo Gentiloni contro la legge veneta

Caccia, bocciato il ricorso del governo Gentiloni contro la legge veneta
VENEZIA - Caccia, la Consulta boccia il ricorso del governo Gentiloni contro la legge regionale del Veneto. Con sentenza n. 16 del 2019, pubblicata oggi 8 febbraio, la Corte Costituzionale ha dichiarato non fondato e inammissibile il ricorso per illegittimità costituzionale presentato nel febbraio dell'anno scorso dal governo Gentiloni contro l'art. 67, comma 1, della legge della Regione Veneto 29 dicembre 2017, n. 45, con il quale è stata autorizzata la possibilità di esercitare la mobilità venatoria con autorizzazioni automatiche nei confronti della selvaggina migratoria.

La Corte ha ritenuto che la nuova disciplina non determina un peggioramento del livello di tutela dell’ambiente e dell’ecosistema garantito dalla legislazione statale, come affermava il governo Gentiloni,  in quanto detta esigenza è stata soddisfatta dalla introduzione di un meccanismo autorizzatorio informatico che, – in una prospettiva di semplificazione –, consente al cacciatore non iscritto in un determinato ambito territoriale di accedervi previa verifica, da parte dello stesso sistema informatico, del mancato raggiungimento, in quel medesimo ambito territoriale, dell’indice di densità venatoria massima stabilito annualmente con delibera della Giunta regionale.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 8 Febbraio 2019, 14:57






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Caccia, bocciato il ricorso del governo Gentiloni contro la legge veneta
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2019-02-09 09:06:33
Ary Febo delle sette di sera ... 94 parole che comunicarci che e' un cacciatore , ma che le pantegane le caccia solo alla sera .
2019-02-08 19:04:09
... vigliacchi assassini di animali indifesi.. praticamente sette miliardi di duplici sapiens.. solo il gatto domestico è responsabile del 7% delle morti faunistiche, il 58% l'uso di pesticidi, le linee elettriche il 14%. l'inqunamento fa il resto.. la caccia grossomodo lo 0,03% ( per lo più di pseudo fauna semidomestica immessa o comunque ininfluente al fine biodiversitario ) .. come dire siamo tutti vigliacchi assassini di animali indifesi . se mettiamo pure in conto zanzare, pappataci e pantegane si diventa killer serali ( non è un errore ).. siamo seri o almeno si faccia finta..
2019-02-08 18:38:38
... dura lex sed lex. ora gentiloni paghi i danni..
2019-02-08 18:18:30
Altro regalino regalone ai vigliacchi assassini di animali indifesi.
2019-02-08 19:13:20
Dovrebbe essere più tenero visto che con il pagamento della sostanziosa tassa per l'esercizio della caccia, i suoi nemici contribuiscono in positivo: non come gli ozianti di noto credo pil in caduta libera vicino al 2500mdl , questi si che sono regalini a prescindere del volano parolaio