Mercoledì 10 Ottobre 2018, 09:56

Incubo burocrazia: 86 pratiche per aprire un'officina

PER APPROFONDIRE: burocrazia, negozio, padova, venezia, vicenza
Incubo burocrazia: 86 pratiche, 30 enti diversi e 18mila euro da spendere per aprire un'officina
 Cosa passa tra la decisione di aprire un'officina e il primo bullone avvitato? Un sacco di scartoffie: l'aspirante autoriparatore deve sbrigare fino a 86 adempimenti, contattare fino a 30 enti diversi per ben 48 volte e spendere 18.550 euro. Non va molto meglio ad un falegname, che di pratiche ne ha 78 sparse fra 26 strutture a cui rivolgersi in 39 occasioni, ma deve sborsare 19.742 euro. A rilevarlo è Comune che vai, burocrazia che trovi, la prima edizione dell'Osservatorio della Cna, a cui hanno partecipato anche le associazioni territoriali di Venezia, Padova e Vicenza. Lo studio ha misurato il peso burocratico che grava sull'avvio delle piccole e medie imprese, prendendo ad esempio cinque tipologie: autoriparazione e falegnameria, appunto, ma anche acconciatura, bar e gelateria. Di ognuna sono stati calcolati in dettaglio i numeri degli adempimenti, degli enti coinvolti, delle operazioni necessarie
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Incubo burocrazia: 86 pratiche per aprire un'officina
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-10-11 09:02:25
Italia: paese incubo per gli imprenditori onesti, paese paradiso per consulentie azzeccagarbugli vari!!! Vergogna di stato!!!
2018-10-10 17:15:42
E i legagrilli? Ah si ora ricordo, loro vedono solo nero e null'altro. Da tempo scrivo che l'ultimo dei problemi degli Italiani veri sono gli immigrati, ma vi ostinate a non voler capire! E questo della burocrazia sta ai primi posti ed è uno dei più costosi. Ma i legagrilli sono in campagna elettorale alla ricerca di voti mica di soluzioni utili al paese.
2018-10-10 10:59:32
e ci si accorge ora???? bisogna pure anche mantenere tutti gli inutili enti che ci girano attorno giusto? e la burocrazia anche dopo avere iniziato l'attività è talmente tanta e altrettanto pesa sulle spalle dell'imprenditore che pesa poi sui costi e conseguentemente risica i ricavi che ti passa la voglia di aprire una attività