Venerdì 3 Novembre 2017, 09:02

Autonomia della Regione Veneto, si parte dalla scuola

PER APPROFONDIRE: autonomia, referendum, regione, scuola, veneto
Autonomia della Regione Veneto, si parte dalla scuola

di Raffaella Ianuale

Anche l'Ufficio scolastico regionale del Veneto al tavolo della Consulta per l'autonomia convocato per oggi, dal governatore Luca Zaia, a Palazzo Grandi Stazioni di Venezia. A richiederne la presenza l'assessore regionale all'Istruzione Elena Donazzan che a breve giro di boa inviterà le parti sociali della scuola per un incontro ad hoc. «Tra una decina di giorni conto di confrontarmi con sindacati della scuola e uffici scolastici perché questo è il settore che più si presta all'autonomia», dice l'assessore.

IL MODELLO
Il modello a cui ispirarsi già c'è, ed è quello della provincia autonoma di Trento. «Pur essendo il Trentino Alto Adige una regione a statuto speciale, la scuola rimane di competenza statale. Malgrado questo, all'interno dell'articolo 116 della Costituzione, sono riusciti ad ottenere una maggiore autonomia nella gestione scolastica - spiega Donazzan - ed è a questa che noi ci ispiriamo».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Autonomia della Regione Veneto, si parte dalla scuola
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2017-11-03 10:57:51
Stefano64vr, per non avere insegnanti del sud bisogna avere insegnanti del nord e quei pochi che insegnano sono vicino alla pensione
2017-11-03 14:21:59
...o semplicemente perché quelli al sud hanno più "santi" a roma a cui rivolgersi?
2017-11-03 18:34:35
Ci sono le graduatorie nn i santi!
2017-11-04 22:47:13
Graduatorie??, certo al sud sono tutti laureati con 130 e lode.
2017-11-03 10:15:17
Magari non avremo più insegnanti del sud che si fanno vedere una settimana e poi spariscono, fra malattie, 104, gravidanze... Per entrambi i miei figli, alle elementari è stato un problema non da poco.