Sabato 29 Dicembre 2018, 07:11

Autonomia, altolà di Zaia: «Non firmo un'intesa annacquata»

Autonomia, l'altolà di Zaia: «Io  non firmo una intesa annacquata»

di Angela Pederiva

Una settimana dopo aver registrato l'incardinamento (e non l'approvazione) in Consiglio dei ministri, Luca Zaia ascolta il nuovo annuncio del premier Giuseppe Conte sull'autonomia. Non è tutta musica per le orecchie del presidente del Veneto: un altro mese e mezzo di «riflessioni interne», la frenata sul trasferimento di tutte le competenze nelle materie pur caratterizzate da «potestà legislativa concorrente Stato-Regioni». Stretto fra l'incudine della lealtà istituzionale verso il...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Autonomia, altolà di Zaia: «Non firmo un'intesa annacquata»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 92 commenti presenti
2018-12-30 09:17:36
lui sa già che una vera autonomia nn ce la daranno mai e con questa dichiarazione mette le mani avanti...
2019-01-16 12:02:20
nemmeno un'autonomia farlocca ! Diamogli il pinocchio d'oro, dopo 30 anni di prese in giro se lo meritano
2018-12-30 08:41:03
Zaia risolvi il problema del PFAS grazie. Nn distrarre le masse (che in veneto hanno ram molto breve) dai tuoi problemi
2018-12-30 01:17:55
Domanda a sua eminenza Zaia, come pensa di gestire le materie che passerebbero alla gestione casereccia col personale ridotto all'osso ed in perenne carenza, oltreché composto per più del 75% da persone prossime alla pensione?
2018-12-29 21:22:38
Proviamo a considerare quello che ha fatto l'europa con la grecia quando rischiava il fallimento; e'stata aiutata con svariati miliardi ma ha dovuto subire il programma di tagli imposto dalla troika! Se venisse adottato lo stesso sistema per le singole regioni italiane, il settentrione manderebbe ancora aiuti al sud ma dovrebbe poter mandarci anche propri amministratori(troika) per controllare come vengono utilizzati. Se questo non e' possibile(ad esempio con la sicilia) allora non rimane che dividere l'italia e lasciare che ognuno si arrangi!