Mercoledì 10 Ottobre 2018, 11:26

Lo studente 25enne che costruisce orologi e sfida i colossi del lusso

PER APPROFONDIRE: marco brisotto, orologi, pordenone
Marco Brisotto, lo studente 25enne che costruisce orologi e sfida i colossi del lusso

di Valentina Silvestrini

PORDENONE  - I primi cinque esemplari numerati li ha tenuti per sé, racchiudono la passione ardente, quasi spregiudicata, di chi decide di cimentarsi in un'impresa coraggiosa: mettersi a produrre orologi artigianali made in Italy di fascia medio alta confrontandosi con colossi del lusso. Senza farsi frenare dalle preoccupazioni per le difficoltà, i costi, e soprattutto la concorrenza. Marco Brisotto, pordenonese di 25 anni, ha scelto Efesto, il dio greco del fuoco, come simbolo della prima serie dei suoi orologi.


Suoi nel senso letterale del termine, visto che negli ultimi due anni ha iniziato a produrli. E per farlo non solo se li è disegnati, ma ha girato tutta Italia a caccia di artigiani capaci di realizzare quello che aveva nella sua testa. Trovare mani esperte non è stato semplice: «Mi sono reso conto che realizzare tutte le componenti veramente made in Italy è più complesso di quanto si creda. E costoso». 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Lo studente 25enne che costruisce orologi e sfida i colossi del lusso
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2018-10-10 17:31:44
oddio, made in Italy? la meccanica è svizzera, restano italiani design, cassa e cinturino...
2018-10-10 13:42:43
si certo, come no...nell'olimpo dei migliori...
2018-10-10 15:31:53
Pur non apprezzando il design abbastanza grezzuolo del modello riportato in foto se l'intenzione del giovane imprenditore è quella di entrare in un mercato di fascia alta con prodotti di qualità non si può che plaudergli e incoraggiarne lo spirito imprenditoriale. Imprese similari a Pordenone non hanno mai fatto troppa fatica ad avviarsi grazie ad un'intraprendenza tipica di questa provincia. Il problema è che spesso, pur con tutte le buone intenzioni, sono (ahimé!) anche destinate a fallire. Vedi ex Onda con le telecomunicazioni industriali.
2018-10-10 12:09:26
Mi tolgo il cappello e faccio i miei migliori auguri,in bocca al lupo! Bravo.
2018-10-10 11:58:28
Efesto era piuttosto brutto ed era zoppo e deforme dalla nascita (sebbene alcune leggende dicono che questo fosse il risultato della sua caduta dall'Olimpo) e riusciva a camminare solo grazie all'aiuto di un bastone. Mi auguro che la lodevole impresa del giovane pordenonese non ripercorra la nascita (peraltro motivata da spirito di vendetta) del mito greco.