Massacrò la moglie e la figlioletta:
ergastolo per il 40enne magrebino

PER APPROFONDIRE: ergastolo, lahmar, pordenone
Massacrò la moglie e la figlioletta:  ergastolo per il 40enne magrebino
PORDENONE - Ergastolo, senza isolamento diurno: è la pena che il Gup di Pordenone Roberta Bolzoni ha stabilito per Abdelhadi Lahmar, il marocchino di 40 anni che il 15 aprile 2015 massacrò con accetta e coltello la moglie Touria Errabaibi, di 30 anni, e sgozzò la figlioletta Hiba, di 6, mentre dormiva nella sua cameretta. Il processo si è svolto con il rito abbreviato, che ha consentito all'imputato - reo confesso - di ottenere lo sconto di pena sotto forma della non applicazione dell'isolamento diurno.

La Procura aveva contestato le aggravanti della crudeltà e della premeditazione - escluse dal giudice - per l'omicidio della moglie e della discendenza e della minore età per la figlia. L'avvocato difensore Gianluca Liut aveva sollecitato il riconoscimento delle attenuanti generiche, da ritenersi prevalenti sulle aggravanti. È stato anche riconosciuto il risarcimento simbolico di un euro all'associazione «Voce donna» che si era costituita parte civile
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 28 Ottobre 2016, 12:49






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Massacrò la moglie e la figlioletta:
ergastolo per il 40enne magrebino
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2016-10-28 21:15:21
Tra cinque anni questa risorsa c'è la ritroviamo in strada!Si accettano scommesse.
2016-10-28 16:46:48
eddai... ma poi così si radicalizza...
2016-10-28 16:12:04
Il sacrestano Gentiloni contatti l'ambasciata marocchina. A loro spese questo assassino deve essere trasferito in una galera marocchina e li' scontare l'ergastolo..
2016-10-28 13:21:12
Lo mandiamo a scontarlo in Marocco ?