Mais Ogm, nel segreto della serra
la semina provocazione di Fidenato

PROVOCAZIONE - Giorgio Fidenato mentre mette a dimora i semi di mais Ogm
PORDENONE - L'agricoltore Giorgio Fidenato di Fanna (Pordenone) - come annunciato - ha seminato questa mattina una trentina di semi di mais Ogm Mon 810 in una serra posta in una località mantenuta segreta.



Fidenato da tempo al centro di un braccio di ferro con Governo e Regione autonoma Friuli Venezia Giulia sulla legalità delle semina Ogm in Italia, ha annunciato che ottempererà all'obbligo di legge di dare comunicazione formale, entro due settimane, dell'avvenuta semina all'Agenzia regionale Ersa del Friuli Venezia Giulia cui spettano i controlli.



Ha anche anticipato che non renderà noto all'Agenzia il luogo di conservazione dei semi. A primavera le piantine, secondo la volontà dell'agricoltore, verranno messe a dimora in un campo.



«Chi in Italia semina mais transgenico, seppur in una serra, si mette fuori dalla legalità: è fuori oggi, sulla base degli strumenti normativi disponibili, e lo sarà pure domani, nella prospettiva del recepimento nel nostro ordinamento della direttiva europea». Lo ha dichiarato la parlamentare Serena Pellegrino, capogruppo di Sel in Commissione ambiente. «Lo Stato - prosegue Pellegrino - ha adottato i provvedimenti necessari a impedire la coltivazione di Ogm nelle nostre campagne, rinnovando il divieto con un altro decreto interministeriale».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 8 Febbraio 2015, 14:40






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Mais Ogm, nel segreto della serra
la semina provocazione di Fidenato
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2015-02-12 18:21:40
Bene, poi le pannocchie transgeniche , .............. Grazie!
2015-02-11 09:03:44
Il Corpo Forestale controlli... Personaggi originali del genere rischiano di far passare un\'agricoltura che minaccia la specificità dei prodotti italiani! Ci manca questo e la carne dopata americana!