Paralizzato dopo un terribile incidente: finalmente Ivan realizza il suo sogno

PER APPROFONDIRE: ivan bellina, officina, sacile, sogno
 Ivan Bellina

di Alessio Tellan

SACILE - Questione di ruote. Sono due, quelle che supportano la sua sedia a rotelle dal 1991, anno di un terribile incidente stradale che non gli ha più permesso di camminare («Non ricordo niente di quegli istanti, solo il buio» ha confessato). Ma sono due anche quelle delle biciclette che ripara e restaura da anni in giro per officine e mercatini. E tra poche settimane lo farà praticamente a pochi passi da casa sua, in viale Zancanaro. A partire da lunedì 4 dicembre, infatti, finalmente potrà coronare il suo sogno: aprire il negozio di riparazione e di restauro dei veicoli. È visibilmente soddisfatto Ivan Bellina, che a breve festeggerà i 54 anni con l'inaugurazione della sua nuova attività: un regalo di compleanno fai-da-te per lui che ha il sangue trevigiano e che si è trasferito Sacile nei primi anni Duemila per motivi sentimentali. Da sempre ha avuto la passione per il restauro e la riparazione dei mezzi. «Inizialmente - racconta Ivan - lavoravo a Conegliano e mi occupavo di moto d'epoca come le vespe». Poi la svolta, dai motori ai pedali, quando nel 2012 ha preso parte al progetto di ciclofficine sociali Community Bike, ideato dal Cosm (Consorzio operativo salute mentale) e Coop Noncello e che ha coinvolto altri enti come l'Azienda sanitaria territoriale, il comune di Pordenone e l'università di Udine...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 10 Novembre 2017, 10:05






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Paralizzato dopo un terribile incidente: finalmente Ivan realizza il suo sogno
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-11-11 12:48:32
Un mestiere da specialista...mai visto centrare una ruota per bici da corsa a raggi?Ed il trucchetto per guidare un cavetto d'acciaio dentro la guaina?
2017-11-10 16:03:29
Queste belle storie danno una sferzata di positività! Bravo!