Malattie professionali il primato negativo è del Pordenonese

Malattie professionali il primato negativo è del Pordenonese

di Lara Zani

ZOPPOLA - Crescono in provincia gli infortuni sul lavoro, anche mortali, e le malattie professionali. È negativo il bilancio dei primi sette mesi 2017 per la destra Tagliamento, presentato ieri a Zoppola in occasione della 67^ Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro.

GLI INFORTUNI
Per quanto riguarda gli infortuni, in Fvg la crescita degli incidenti sul lavoro è stata leggermente più accentuata rispetto alla media italiana (1,3%), facendo segnare nei primi sette mesi dell'anno in corso un incremento dell'1,5% rispetto allo stesso periodo del 2016. Più moderata, invece, la crescita in provincia di Pordenone: si attesta sul +0,8%.

GLI INCIDENTI MORTALI
In Friuli la crescita risulta nettamente superiore rispetto a quella nazionale, che è stata pari al 5,2%, facendo registrare un raddoppio del numero delle vittime: dai nove morti del 2016 si è passati ai 18 del 2017. Ancora più negativa la situazione in provincia di Pordenone, con un aumento di ben sei unità, dalla singola vittima del 2016 alle sette del 2017.

LE MALATTIE PROFESSIONALI
Su questo fronte, la nostra regione va addirittura in controtendenza rispetto al trend nazionale, che vede una diminuzione degli episodi: a fronte di un calo nazionale del 3,6%, in Friuli Venezia Giulia le malattie professionali sono aumentate del 2,7% e addirittura del 5,6% in provincia di Pordenone...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 9 Ottobre 2017, 10:17






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Malattie professionali il primato negativo è del Pordenonese
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti