Tre persone morte nello schianto, per la Procura è omicidio-suicidio

Tre persone morte nello schianto,
per la Procura è omicidio-suicidio
PORDENONE  - I rilievi tecnici e le testimonianze raccolte hanno spinto la Procura di Pordenone ad aprire un fascicolo con l’ipotesi di duplice omicidio volontario per l’incidente accaduto l’altro giorno sulla Cimpello - Sequals all’altezza di San Giorgio in cui hanno perso la vita tre persone. Cristiano Di Paolantonio, 45 anni di Cordenons alla guida del furgone con a fianco la moglie Jamir Temjenlelma, 37 anni, si sarebbe lanciato volontariamente contro il camion alla cui guida c’era Florindo Carrer, 51 anni di Cessalto. A ribaltare l’ipotesi iniziale dell’incidente stradale, sono state alcune testimonianze che avrebbero fatto presente la volontà di Paolantonio di farla finita e di coivolgere anche la moglie nel folle proposito. La coppia stava attraversando un momento difficile e la moglie aveva confidato anche ad associazioni che si occupano di tutela delle donne di voler chiedere la separazione. ​

Nella mattinata di oggi  sono emersi  anche elementi nuovi: sul lungo rettilineo dov'è avvenuto l'incidente non c'erano segni di frenata, mentre il camion ha cercato in ogni modo di evitare l'impatto. 

Tutti i particolari sul Gazzettino in edicola il 16 marzo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 15 Marzo 2017, 14:53






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tre persone morte nello schianto, per la Procura è omicidio-suicidio
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2017-03-16 10:06:25
Non è veritiero il titolo dell'articolo. Per la Procura non è vero che lo ritiene "omicidio-suicido" bensì IPOTESI di "omicidio-suicidio"; quindi tutto da dimostrare.- Forse stava telefonando; forse gli è caduta la sigaretta sulle gambe, forse si è addormentato, forse ha avuto un malore, forse un guasto allo sterzo, comunque meccanico, ecc. ecc.
2017-03-16 08:06:05
Effettivamente, entrare in certi particolari, in certe motivazioni e metodi utilizzati si corre il rischio di alimentare gesti emulativi. Così è stato per i sassi dai cavalcavia, per i suicidi in macchina con l'ossido di carbonio dello scarico e tanti altri. Facciamolo almeno per il rispetto che si deve ai morti..... tutti i morti a prescindere da come se ne vanno.
2017-03-15 23:00:53
Secondo me, stava effettuando un crash test su richiesta della euroncap. Ma dai dai, su.. Prima strada assassina, poi suicidio, sta a vedere che è colpa della suocera..
2017-03-15 21:40:24
Infatti su uno stradone dritto così non ha senso un frontale del genere...
2017-03-15 20:29:54
Certo una guida spericolata come quella che ha portato all'incidente lascia aperta questa ipotesi. Comunque questi si sposano con culture differenti anni luce dalla nostra..poi si lamentano.