Ultraleggero precipitato nel campo a Polcenigo: morto il pilota

Ultraleggero si schianta nel campo: il pilota estratto vivo dai rottami, muore poche ore dopo
POLCENIGO - Tragico incidente aereo questa mattina, 19 agosto, intorno alle 11 tra le campagne di Budoia e di Polcenigo (Pordenone). Un aereo ultraleggero si è schiantato al suolo (FOTO). Il pilota, Alfiero Scarpat, 61 anni, un impresario edile da poco in pensione residente a San Giovanni di Polcenigo, è morto poche ore dopo, questa sera, 19 agosto, poco dopo le 20, dopo essere rimasto gravemente ferito nell'incidente. Da pilota provetto qual era, ha tentato lucidamente un atterraggio d'emergenza. E' stato estratto ancora cosciente dai vigili del fuoco, che hanno dovuto tagliare le lamiere del velivolo (GUARDA IL VIDEO ), è stato successivamente intubato e trasferito in elicottero all'ospedale di Udine, dove però, dopo ore di battaglia tra la vita e la morte, è deceduto in serata, sotto gli occhi dei parenti disperati, per le gravi ferite da schiacciamento che aveva riportato.

I RESTI DELL'AEREO DOPO LO SCHIANTO -  GUARDA IL VIDEO

IN SOCCORSO
All'arrivo dei vigili del fuoco il pilota era incastrato tra le lamiere del velivolo, che mostrava anche cospicue perdite di carburante e vi era quindi un rischio di incendio. Con l'ausilio di pinze oleodinamiche hanno dunque estratto il ferito che è stato poi preso in cura dai sanitari. Contemporaneamente è stato messo in sicurezza il velivolo. 


Alfiero Scarpat era un pilota appassionato e molto esperto. Aveva decollato da Cinto Caomaggiore con il suo ultraleggero Zlin Aviation Savage. L'incidente pare sia dovuto ad un guasto meccanico dell'apparecchio.
 
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 19 Agosto 2018, 11:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ultraleggero precipitato nel campo a Polcenigo: morto il pilota
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 25 commenti presenti
2018-08-20 13:18:57
Ilpierovante, ShopUser, i vs. commenti mi confortano; molti altrili vedo dettati da livore, mala invidia, ignoranza e cattiveria, vera miseria umana!!!Altro che "Per chi suona la campana". Senza dimenticare che " Chi vale vola"
2018-08-20 09:12:25
Forse i costruttori di questi ultraleggeri dovrebbro aumentare gli standard di sicurezza , qualità ,ecc
2018-08-20 08:28:58
@gazzettinoo non è cattiveria è constazione dei fatti. Quando uno di quei trabiccoli invece di cadere su un campo cadrà su una strada e provocherà un incidente, o quando cadrà sopra la casa del contadino... allora vediamo come commenterai tu.
2018-08-20 11:00:14
Visto che lei constatata i fatti, sarebbe in grado di dirmi quando è stata l'ultima occasione in cui uno questi che lei definisce "trabiccoli" è caduto sulla casa del contadino, un centro abitato o una strada coinvolgendo terzi nell'incidente?? (poi perché proprio quella del contadino...mah) Non si affanni a cercare, non troverà nulla. Immagino che lei conosca le procedure di sicurezza che ogni pilota mette in atto quando è in volo per ridurre al minimo il rischio di coinvolgere abitati in caso di incidente, giusto?? No, non ne ha la più pallida idea, altrimenti non direbbe certe cose. Fossi in lei mi preoccuperei molto di più a camminare per strada, c'è sempre un automobilista con lo smartphone pronto a non vederla e ad investirla...e queste sono cose che succedono tutti i giorni, questa si che non è cattiveria ma constatazione dei fatti.
2018-08-20 08:00:17
Tutti esperti tuttologi assolutamente irrispettosi della vita altrui, fagocitatori di sentenze senza un minimo di background che gli permetta di dire cose sensate, invidiosi di qualcuno che comunque è morto facendo qualcosa che amava e che voi per impossibilità, incapacità o viltà non siete in grado di fare. Chissà mai se un giorno bisognerà soccorrere qualcuno di voi mentre, in preda a una crisi compulsiva da commento insensato, viene improvvisamente colpito da un crampo al polso...